Congedo di paternità obbligatorio per 3 mesi: la rivoluzione Pd per il Next Generation EU

È questa una delle sette proposte contenute nel progetto presentato dal Pd per il Next generation Eu. Ecco come funziona

L’Italia è tra i Paesi europei con il congedo di paternità più breve, per questo “è importante” redistribuire in modo più equilibrato il lavoro di cura. Come? Elevando da 7 giorni a 3 mesi il congedo obbligatorio di paternità.

È questa una delle sette proposte contenute nel progetto presentato dal Pd per il Next generation Eu, il programma europeo di aiuti (Recovery plan) che, se tutto andrà bene, potrebbe destinare all’Italia fino a 209 miliardi di euro tra prestiti e soldi a fondo perduto.

La Commissione europea punta a una ripresa di ampio respiro, sostenibile, uniforme, inclusiva ed equa per tutti gli Stati membri. Con Next Generation EU, incorporato in un bilancio dell’UE a lungo termine rinnovato, l’Ue mette in campo 750 miliardi di euro e il potenziamento mirato del bilancio a lungo termine dell’UE per il periodo 2021-2027, con una “potenza di fuoco” complessiva del bilancio che arriverà a 1.850 miliardi di euro.

“Il Green Deal europeo e la digitalizzazione stimoleranno l’occupazione e la crescita, la resilienza delle nostre società e la salubrità dell’ambiente”, aveva detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen nel presentarlo.

I 3 “pilastri” Ue

Il Partito democratico ha lavorato a una piccola grande rivoluzione per un Paese come il nostro: rendere il congedo di paternità obbligatorio di 3 mesi per “liberare il tempo delle donne”.

Le sette proposte rispondono ai 3 “pilastri”, così li definisce Bruxelles, posti dalla Ue:

  1. strumenti a sostegno degli sforzi profusi dagli Stati membri per riprendersi dalla crisi post-Covid, superarne gli effetti e riemergere più forti
  2. misure volte a stimolare gli investimenti privati e sostenere le imprese in difficoltà
  3. rafforzamento di programmi strategici dell’UE per trarre insegnamento dalla crisi e rendere il mercato unico più forte e più resiliente e accelerare la duplice transizione verde e digitale.

Congedo di paternità obbligatorio per 3 mesi

Eccole dunque le proposte del Pd:

  • congedo di paternità obbligatorio di 3 mesi
  • una percentuale più alta di retribuzione per i periodi di congedo parentale facoltativo, che oggi si ferma al 30% dello stipendio
  • un piano nazionale per rendere gratuite tutte le spese sostenute nei primi 1000 giorni di vita dei bambini
  • un piano straordinario di investimenti nella formazione professionale
  • azzeramento dei costi dell’istruzione per le famiglie a reddito medio basso
  • estensione dell’Alta velocità ferroviaria al Sud e tutela dell’ambiente e del territorio
  • incentivi per le imprese che assumono giovani.

Una direttiva Ue ha previsto nel 2019 che il genitore secondario (solitamente il papà) abbia l’obbligo di astenersi dal lavoro per 10 giorni. Un congedo di paternità obbligatorio, dunque, di 10 giorni, dovrebbe comunque essere recepito dagli Stati membri Ue entro 3 anni, cioè entro il 2022.

“Il piano Next Generation EU è un passo storico per l’Unione Europea e può e deve diventare storico anche per l’Italia” ha commentato il segretario del Pd Nicola Zingaretti. Un progetto fa parte integrante di una strategia più ampia che comprende altre risorse europee, tra cui, senza dubbio, il Mes, “per darci una sanità pubblica d’eccellenza”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Congedo di paternità obbligatorio per 3 mesi: la rivoluzione Pd per i...