DURC: caratteristiche e a cosa serve

Il DURC è un documento che certifica la regolarità del versamento dei contributi di un impresa

Il DURC, documento di regolarità contributiva, è un documento che le imprese o gli operatori economici devono utilizzare per certificare di avere regolarmente versato i contributi INPS, INAIL e casse edili. Si tratta quindi di tutti quei contributi previdenziali, assicurativi e assistenziali che ogni ditta deve versare per i propri dipendenti o che i lavoratori autonomi versano per sé stessi. Fino a poco tempo fa ogni ente rilasciava il proprio. Attualmente, invece, sono stati unificati grazie al DURC on line e in una pratica sola viene certificata la regolarità contributiva.

Quando va richiesto il DURC

Il DURC è un documento che le imprese devono presentare obbligatoriamente in alcune situazioni specifiche previste per legge:

  • per poter partecipare a gare e ad appalti pubblici relativi a opere di costruzione, forniture di beni o di servizi. In questi casi non va presentato solo una volta, ma in ogni fase della gara: presentazione della candidatura, aggiudicazione dell’incarico, firma del contratto, fatturazione;
  • al fine di stipulare convenzioni o concessioni per la gestione di servizi presso enti pubblici;
  • quando si ha intenzione di svolgere anche presso privati opere edilizie che richiedano la presentazione di concessioni edilizie o dichiarazioni di inizio lavori;
  • per poter ottenere il rilascio dell’attestazione SOA;
  • al fine di iscriversi all’albo dei fornitori;
  • per poter richiedere agevolazioni e incentivi.

Chi deve presentare il DURC

Il DURC deve essere presentato nelle situazioni di cui sopra:

  • da tutte le aziende che debbano sottoporsi alla verifica della regolarità contributiva;
  • dai lavoratori autonomi anche senza dipendenti.

Mentre fino al 2006 le imprese artigiane senza dipendenti erano esentate, in seguito è stato introdotto il DURC per lavoratori autonomi e la disciplina che norma la regolarità contributiva è stata uniformata tra le diverse tipologie di lavoratori.

Come richiedere il DURC

Attualmente le procedure per richiedere il DURC sono state unificate. Se prima era necessario fare una duplice domanda all’Inps e all’Inail, ora è sufficiente farne una sola, che va presentata online. È possibile accedere ai siti web di uno dei due enti oppure allo sportello unico previdenziale e sbrigare tutta la pratica online. Tuttavia, per poter accedere bisognerà aver richiesto le credenziali agli enti stessi. Poiché i tempi di rilascio delle credenziali non sono immediati, è opportuno partire con anticipo per non ritrovarsi impossibilitati ad ottenere il proprio DURC a ridosso di una scadenza. Sia nel sito web di Inps, alla voce servizi si trova il link a DURC on line: in quella sezione del sito è sufficiente scegliere il tipo di categoria di richiedente a cui si appartiene, inserire il pin e attendere la verifica del DURC.

Se non risultano irregolarità, il sistema rilascerà un documento in pdf che certifica la regolarità contributiva. Invece, nel sito web di Inail bisognerà inserire la propria pec e attendere che il sistema elabori i dati. Anche in questo caso, se l’esito sarà positivo, verrà visualizzato un documento che potrà essere scaricato in formato pdf.

DURC irregolare: cosa fare

Se attraverso la verifica online il DURC risulta irregolare, i motivi possono essere due:

  • i versamenti sono stati fatti regolarmente e non sono ancora stati registrati;
  • i versamenti non sono stati fatti o ammontano a un importo sbagliato.

Nel primo caso, bisognerà fare una semplice richiesta di aggiornamento del sistema, mentre nel secondo caso sarà indispensabile regolarizzare la posizione contributiva con le tempistiche e le modalità che verranno indicate dall’ente stesso.

Quanto dura il DURC?

Il DURC ha una validità limitata nel tempo, quindi può succedere di doverlo richiedere a scadenza regolare, se si vuole essere sempre in possesso di un DURC regolare. Questo documento, infatti, dura 120 giorni, ma non se ne può richiedere un altro fino al raggiungimento della scadenza. Il sistema riconosce il codice fiscale del richiedente e rinvia al DURC già rilasciato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

DURC: caratteristiche e a cosa serve