Scuola, Anief: Bussetti pensi ad assumere piuttosto che rilanciare dichiarazioni

(Teleborsa) – Il ministro Bussetti pensi ad assumere sui posti autorizzati piuttosto che rilanciare dichiarazioni ad effetto. Scrive il sindacato Anief che ha organizzato per domani 11 settembre 2018 uno sciopero nazionale.

Secondo il titolare del Ministero dell’Istruzione l’obiettivo del Governo è esaurire le graduatorie e puntare su docenti giovani. Questa la replica dell’Anief: se al termine delle immissioni in ruolo, il 60% delle cattedre rimangono deserte non è perché non abbiamo insegnanti giovani ma perché la politica li lascia invecchiare tra i banchi senza assumerli. Il problema non è esaurire le graduatorie ma riempirle appena esaurite, e lo dice il sindacato che ha fatto ammettere i laureati al concorso 2012. Basta con le ipocrisie e gli spot elettorali. La scuola ha bisogno di certezze: occorre puntare sulla riapertura delle GaE a tutti i 150 mila docenti abilitati e confermare nei ruoli tutti gli assunti con riserva. A chiederlo, domani davanti a Montecitorio, sarà anche la piazza. Il Governo ascolti e trasformi il fallimento di questi numeri in un vero cambiamento per il Paese.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, Anief: Bussetti pensi ad assumere piuttosto che rilanciare dic...