Lavoro, dicembre è il mese migliore per cambiare: le strategie che ti ripagheranno nel 2020

Il 2020 potrebbe essere l'anno perfetto per dare una svolta alla propria carriera

Molto spesso si leggono storie di giovani (e non solo) che, consapevoli della forte crisi economica ed occupazionale che sta attraversando l’Italia, si sentono “costretti” ad accettare determinati lavori, poiché terrorizzati dall’idea di rimane senza.

Chi ha un impiego oggi, insomma, cerca di tenerselo stretto. Se anche tu rientri in questa categoria, ma sogni ancora di fare il salto di qualità, devi sapere che non tutto è perduto e che le cose potrebbero cambiare a partire da ora. Il 2020 potrebbe avere in servo numerose opportunità per te, basta saperle cogliere, iniziando fin da subito. Non rimandare tutto a gennaio, perché dicembre è il mese migliore per trovare un nuovo lavoro.

Sia l’anno che il decennio stanno per concludersi. Questo è il periodo perfetto per fare qualcosa di costruttivo e significativo per la tua vita lavorativa. Se vuoi migliorare Inizia, per esempio, facendo il classico elenco dei buoni propositi ma, soprattutto, sbarazzati di tutte le cattive abitudini e i pensieri negativi che non ti hanno permesso di raggiungere questi stessi obiettivi prima.

Se vuoi migliorare le tue condizioni, guadagnare di più o ricevere maggiori riconoscimenti e fare carriera, avere un approccio psicologico positivo può fare la differenza. Durante i processi di selezione i recruiter avvertono se c’è qualcosa che non va o se vuoi lasciare il tuo lavoro solo perché ti trovi male. L’impressione che devi dare sempre, invece, è quella di una persona che vuole migliorare se stessa e la propria condizione. Ricordati, pertanto, di non parlare dei tuoi attuali problemi durante un eventuale colloquio di lavoro. I responsabili delle assunzioni, pur non conoscendoti, potrebbero pensare che sei tu a non essere un elemento valido. Non sanno se hai ragione o torno ma, onde evitare danni, preferiranno non correre rischi.

È indispensabile lavorare su se stessi prima di iniziare a cercare un nuovo lavoro, anche se si è relativamente soddisfatti della propria posizione. Una volta raggiunta la serenità giusta, ovvero quella che ti permetterà di essere più lucido e sereno, procedere con la ricerca sarà più facile.

La ricerca di un nuovo lavoro è di per sé un lavoro. Consultare le offerte, rispondere agli annunci, inviare curriculum e lettere di presentazione che diano una precisa idea di quello che sai fare richiederà del tempo e, grazie alla pausa natalizia, potrai approfittare della vacanze per dedicarti a tutto questo.

Prenditi del tempo anche per sistemare il tuo cv, apporta le modifiche necessarie e dai un’occhiata al tuo profilo LinkedIn, cercando di aggiungere più dettagli possibili relativi ai tuoi interessi di carriera. Già che ci sei, inoltre, puoi cercare di metterti in contatto con i responsabili delle Risorse Umane delle aziende che più ti interessano o con chi si occupa di ricerca e selezione di personale nel settore di tuo interesse.

Qualcuno potrebbe risponderti che le ricerche sono attualmente chiuse, alcune probabilmente sono rimandate a gennaio, ma almeno ti sarai fatto notare. Questa tua voglia di fare e una buona candidatura spontanea potrebbero fare al differenza. Potrebbero ricordarsi di te quando, dopo le feste, riprenderanno con i colloqui di selezione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavoro, dicembre è il mese migliore per cambiare: le strategie che ti...