Cosa ha detto De Luca sul reddito di cittadinanza

"Il problema non è l'assegno, ma l’insulso stipendio che offrite", la risposta piccata di un utente alla diretta Facebook del governatore

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca non è nuovo alle polemiche in generale e a quelle contro il Movimento Cinque Stelle e il reddito di cittadinanza in particolare.

Sabato l’ultima volta in cui l’inquilino di Palazzo Santa Lucia ha alimentato un acceso dibattito su Twitter, finendo in tendenze. Lo strale contro l’assegno mensile, infatti, lanciato durante una delle consuete dirette Facebook, è stato accolto dal disappunto di chi, invece, ha invitato il presidente a combattere lavoro nero e sfruttamento.

Ma cosa ha detto di preciso De Luca?

Cosa ha detto De Luca su reddito di cittadinanza, lavoro nero e lavoro stagionale

“Mi è stato confermato che alcune attività commerciali non riapriranno, anche quando sarà consentito, perché, per esempio, per i bar e per i ristoranti, non si trovano più camerieri”, così il presidente della giunta campana durante una delle sue seguitissime live.

“Già lo scorso anno, per gli stagionali dell’industria conserviera e dell’industria di trasformazione di prodotti agricoli, non si trovavano stagionali. È uno dei risultati paradossali – ha sottolineato De Luca – del reddito di cittadinanza”.

“Se tu mi dai 700 euro al mese e io mi vado a fare qualche doppio lavoro, non ho interesse ad alzarmi la mattina alle sei e andare a lavorare. A volte c’è gente che prende il reddito di cittadinanza e va a fare il lavoro in nero per non perderlo (si intende l’assegno, ndr). Si sono create – è la conclusione dell’ex sindaco di Salerno – delle anomalie, degli imbrogli, come sempre in Italia. Che finiscono per danneggiare l’economia del nostro Paese”.

Per De Luca quindi, stante il “dovere di garantire un reddito familiare a chi non ce la fa”, non bisogna incorrere nel “paradosso di arrivare al punto di non avere lavoratori stagionali”.

Cosa c’è nelle affermazioni di De Luca che ha fatto arrabbiare gli utenti di Twitter

Irritata la risposta degli utenti del social dei cinguettii. “Che peccato manchi chi vuole farsi sfruttare per due soldi”, commenta un iscritto, naturalmente in maniera ironica. “Il problema non è il reddito di cittadinanza, ma l’insulso stipendio che offrite”, si legge invece in un altro post.

Molto discussa anche un’altra mossa del governatore, tramite la quale il numero uno dell’ente aveva sfidato il commissario Figliuolo. Per quanto riguarda il reddito, invece, il governo sembra andare in direzione contraria a quella di De Luca (qui è spiegato come).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa ha detto De Luca sul reddito di cittadinanza