Banche, arriva maxi piano di assunzioni: le lauree più richieste

I maggiori istituti di credito pianificano nuove campagne di assunzioni per un sempre maggiore trasferimento dei servizi in digitale

Nuove assunzioni per giovani neo-laureati in arrivo nei maggiori istituti di credito italiane: in totale circa 10.500 posti. Anche a causa degli effetti dell’epidemia da Covid-19, che ha certamente dato una spinta al processo, il lavoro da remoto ha preso piede anche nel settore bancario del Paese che adesso decide di rinnovarsi con profili da fare crescere nel solco del digitale, ma anche figure esperte.

Migliaia di assunzioni nel settore bancario, richieste lauree STEM: cosa sono

Alcune medi e grandi istituti, come ad esempio Intesa Sanpaolo, hanno già programmato un ricambio generazionale collegato ai numerosi prepensionamenti messi in atto. Ma oltre alle dinamiche interne al settore, in generale emerge una sempre maggiore esigenza di profili diversi rispetto ai curriculum predominanti dei laureati in economia.

Le attività del settore si stanno traducendo in sistemi on-line e di conseguenza è aumentata la domanda di competenze nello sviluppo di software innovativi, con maggiore attenzione alla cyber security, per rendere più sicuro lo smart working e semplificare e velocizzare le operazioni bancarie in rete. Per questo le banche sono sempre più alla ricerca di ingegneri, software developer, informatici e anche fisici. 

Più in generale le figure richieste dovranno avere una laurea nell’area “STEM”, acronimo inglese per le discipline di “Science, Technology, Engineering and Mathematics”.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Intesa Sanpaolo

Oltre alle 3.500 posizioni aperte da Intesa, nell’ambito dell’acquisizione di UBI Banca, tramite il quale si è data la possibilità ad almeno 5.000 persone di richiedere l’uscita volontaria per pensionamento o Fondo di Solidarietà, tante altre realtà stanno conducendo nuove campagne di assunzioni.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Unicredit

È il caso del Gruppo Unicredit, che ha pianificato, entro il 2023, l’inserimento 2.600 persone per contribuire al turnover generazionale e a un aumento delle competenze digitali della forza lavoro.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Credem

Così come Unicredit anche Credem guarda alle competenze nelle discipline STEM per le circa 200 assunzioni messe in programma, di profili sia neolaureati sia con esperienza, per occupare sia ruoli commerciali sia ruoli di staff negli uffici centrali.

L’istituto emiliano prevede in futuro una sempre maggiore richiesta di posizioni per circa il 30% con lauree STEM, per il 50% in economia, il restante in materie giuridiche, in scienze politiche e materie umanistiche. La banca per questo ha attivato negli ultimi anni collaborazioni con importanti atenei italiani, come i Politecnici di Milano e Torino.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Bpm

A fronte di un accordo raggiunto con le organizzazioni Sindacali aziendali che prevede l’accompagnamento alla pensione di 1.500 persone, su base volontaria, anche Banco Bpm assumerà, nel biennio 2021/2023, 750 nuovi dipendenti.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti Mediobanca

Anche il Gruppo Mediobanca ha previsto nel suo piano business 400 nuovi dipendenti entro il 2023 a cui vanno aggiunti 600 consulenti finanziari (che non sono dipendenti, ma a contratto).

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Banca popolare dell’Emilia-Romagna

Nel 2019 la Banca Popolare dell’Emilia-Romagna ha dato il via libera a un piano industriale con 645 nuovi profili a fronte di 1289 uscite volontarie di personale. Rimangono ad oggi da assumere 250 professionisti.

Nuove assunzioni nel settore bancario: i posti in Gruppo Bancario Mediolanum

Per il 2021 sono 200 i nuovi professionisti cercati dal Gruppo Bancario Mediolanum. I colloqui saranno concentrati più verso le donne, le figure specializzate e i giovani nelle diverse società del Gruppo, tra cui Flowe, il nuovo conto online dedicato ai giovani e a chi è particolarmente attento alla sostenibilità ambientale. Tra i profili richiesti anche in questo caso software engineer, data engineer, social media manager, visual/UI designer, IT technical analyst, junior interaction designer UX.

Nuove assunzioni nel settore bancario: Banca Sella

Infine, saranno 764 le assunzioni previste dal piano industriale 2021/2023 di Banca Sella.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Banche, arriva maxi piano di assunzioni: le lauree più richieste