Tutte le agevolazioni per gli over 65 e come ottenerle

Scopri quali sono tutte le agevolazioni a cui hanno accesso le persone con più di 65 anni

Foto di Virginia Manca

Virginia Manca

Web Content Writer

Da sempre ho avuto due forti passioni: le materie economiche-giuridiche e il mondo digitale. Partendo da questo ho deciso di unire in sinergia i due ambiti, trasformandoli nella mia professione attuale.

Il costo della vita è in continuo aumento e talvolta può capitare che la pensione non sia sufficiente per far fronte a tutte le spese, come ad esempio gli alimenti, le bollette, i trasporti e ogni tipologia di consumo. Ma per fortuna le agevolazioni over 65 possono essere un valido supporto per tutti coloro che si trovano in una condizione di difficoltà economica.

Con questo articolo abbiamo voluto creare una guida aggiornata al fine di elencare tutti gli sconti per gli over 65 che sono in vigore alla data odierna.

In questo modo si vuole fare chiarezza, spiegando in modo dettagliato ed esaustivo tutte le agevolazioni previste dal nostro Governo e dalle aziende al fine di supportare i pensionati attuali.

Tutte le agevolazioni per gli over 65 e come ottenerle

I pensionati possono accedere a numerose agevolazioni per over 65, che abbiamo deciso di esporre in questo articolo in modo dettagliato, così da avere una lista completa e aggiornata per il 2022. In particolare verranno esaminati:

  • il bonus di 200 euro per i pensionati con redditi bassi;
  • le agevolazioni over 65 per i mezzi pubblici, cinema e teatro;
  • i prestiti in convenzione con l’INPS per i pensionati;
  • la riduzione del canone RAI, delle bollette, della TARI e delle cure termali;
  • le agevolazioni conto corrente, carte acquisti e bollettini;
  • il bonus ascensore over 65;
  • il bonus ticket sanitario e per il pronto soccorso.

Nei prossimi paragrafi spiegheremo in modo preciso ogni tipologia di bonus, così da comprendere in cosa consiste e come si può richiedere.

1. Bonus di 200 euro per i pensionati con redditi bassi

A partire dal mese di luglio 2022, è stato dato il via al versamento del bonus di 200 euro dedicato ai pensionati con redditi bassi. Si tratta di un contributo che si pone l’obiettivo di aiutare numerose famiglie ad affrontare le spese quotidiane. Il bonus può essere richiesto mediante la sezione apposita dell’INPS in cui si dovranno inserire i dati personali del richiedente e le informazioni inerenti il proprio reddito.

Si precisa che per accedere al sito dell’INPS è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, dunque in caso di difficoltà è bene farsi supportare da un figlio o da un nipote.

2. Agevolazioni over 65 per i mezzi pubblici, cinema e teatro

Numerose compagnie hanno messo a punto una serie di agevolazioni per gli over 65 così da risparmiare sul trasporto in treno e in aereo. Ad esempio Trenitalia ha predisposto numerose agevolazioni, in particolare con l’emissione della “Carta Argento over 60”, che si può acquistare in tutte le agenzie di viaggi e le stazioni, al costo di 30 euro fino ai 75 anni di età, si ha diritto a uno sconto del 10% sui viaggi in cuccetta, del 15% sui viaggi nazionali e del 25% sui viaggi esteri.

Ad ogni modo, in ogni città sono previste delle agevolazioni per pensionati ultrasessantacinquenni, sugli abbonamenti mensili o annuali della metropolitana, del tram o del treno.

Inoltre anche le compagnie aeree possono rilasciare ottime agevolazioni per coloro che sono over 65, occorre consultare il sito della compagnia di riferimento per trovare le offerte attive al momento.

Con riferimento al cinema e al teatro, in ogni città è possibile avere accesso alle agevolazioni disposte per gli over 65 al fine di risparmiare sul biglietto.

3. Prestiti in convenzione con l’INPS per i pensionati

Se si ha bisogno di liquidità e si è un pensionato INPS, è possibile richiedere un prestito in convenzione proprio con questo Ente Previdenziale. Il prestito può essere richiesto presso gli intermediari finanziari aderenti all’agevolazione, riuscendo a rimborsarlo in piccole trattenute direttamente sul cedolino della pensione.

Le rate infatti non saranno mai superiori al 20% del valore della propria pensione, inoltre i propri famigliari sono sereni, in quanto il prestito è assicurato e si potrà richiedere senza disporre delle garanzie.

4. Riduzione del canone RAI, delle bollette, della TARI e delle cure termali

Gli over 75 possono richiedere ulteriori agevolazioni, in primo luogo è possibile ottenere l’esenzione per il pagamento del canone RAI (Radio Televisione Italiana), se ovviamente il reddito è inferiore agli 8.000 annui. Per accedere a questo bonus è indispensabile compilare il modulo disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e inviarlo in base alle indicazioni presenti sulla pagina.

Inoltre, coloro che hanno raggiunto il medesimo traguardo di età, possono richiedere una riduzione delle bollette telefoniche, avendo un reddito annuale non superiore ai 6.713,94 euro

Sono incluse anche le agevolazioni per i pagamenti delle bollette del gas, della luce e della TARI (Tassa sui Rifiuti).

Per avere accesso a questi sconti è indispensabile effettuare una richiesta scritta nel momento in cui si esegue la dichiarazione dei redditi, potendo chiedere supporto al CAF del proprio Comune di residenza.

Si può richiedere anche lo sconto inerente le cure termali, infatti per gli over 65 aventi diritto è possibile avere un’agevolazione completa, mentre per gli altri viene richiesto solamente il pagamento del ticket.

5. Agevolazioni conto corrente, carte acquisti e bollettini

I pensionati che dispongono di un reddito lordo non superiore ai 18.000 euro, possono avere accesso a un conto corrente di base totalmente gratuito, al fine di risparmiare sulle transazioni. Le operazioni in questo conto sono limitate, ma i costi sono totalmente azzerati.

Inoltre Poste Italiane ha realizzato un sostegno concreto per i consumi creando una carta molto simile a un Bancomat in cui ogni mese si ha un credito di 40 euro, così da spendere nei negozi alimentari e nelle farmacie che sono abilitate al circuito Mastercard. Ed è possibile richiederla all’Ufficio Postale del proprio Comune di residenza, compilando un apposito modulo e presentando un documento valido.

Infine sono previsti degli sconti anche al momento di pagare un bollettino postale, si tratta di uno sconto di 0,60€ presentando il documento di identità al fine di dimostrare la propria età.

6. Bonus ascensore over 65

Il Bonus ascensore 2022 è chiamato anche Bonus Barriere Architettoniche, ed è entrato in vigore con la Legge n.234 del 30 dicembre del 2021, al fine di eliminare le barriere architettoniche in edifici già esistenti. Si tratta di una detrazione dell’imposta lorda per le spese documentate che sono state sostenute a partire dal 1° gennaio e fino al 31 dicembre del 2022.

Gli aventi diritto possono ripartire la detrazione in 5 quote annuali di pari importo, e il bonus fa riferimento al 75% delle spese sostenute. In particolare lo sconto si calcola in questo modo:

  • 50 mila euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari indipendenti che siano collocate all’interno di edifici plurifamiliari;
  • 40 mila euro per il numero di unità immobiliari che compongono ogni edificio (da un minimo di 2 a un massimo di 8);
  • 30 mila euro per il numero di unità immobiliari che compongono ogni edificio (con più di 8).

Si tratta di un’agevolazione ideale per gli over 65 che vogliono eliminare le barriere architettoniche e preferiscono limitare l’uso delle scale nella propria abitazione.

7. Bonus ticket sanitario e per il pronto soccorso

L’esenzione dei ticket sanitario è una delle principali agevolazioni previste per gli over 65, in cui si effettuano un numero ingente di visite mediche e controlli di laboratorio.

Questa esenzione dispone del Codice E0 e permette di non pagare le prestazioni di diagnostica strumentale o da laboratorio.

Le spese sanitarie possono essere ridotte presentando una specifica richiesta alla ASL di competenza tramite il proprio medico di base. E per avere accesso a questa particolare agevolazione è indispensabile essere over 65 e avere un reddito non superiore ai 36.151,98 annui. In alcune regioni la soglia di riferimento potrebbe essere diversa, dunque si consiglia sempre di informarsi prima di richiedere l’agevolazione.

In particolare, questa tipologia di beneficio può essere richiesto anche per chi ha compiuto i 60 anni di età, ma solo nel caso in cui:

  • si possieda un reddito familiare complessivo annuo inferiore ai 8.263,31 euro;
  • si possieda un reddito familiare complessivo annuo inferiore agli 11.362,05 euro, con un coniuge a carico e ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Inoltre, sempre per chi ha compiuto i 65 anni di età può richiedere l’esenzione dal ticket per il pronto soccorso, ovvero le prestazioni che non possiedono un carattere di emergenza, che generalmente hanno un costo di 25 euro.

Come e perché richiedere le agevolazioni over 65

Dopo aver elencato in modo preciso numerose agevolazioni over 65, bisogna precisare che queste non si richiedono tutte con le medesime modalità. Infatti è importante analizzare ogni singolo bonus e capire come fare.

Ad ogni modo è bene sapere che numerose di queste possono essere richieste affidandosi a un CAF di fiducia presso il proprio Comune di residenza, altre direttamente sul sito dell’azienda di riferimento o nelle agenzie viaggi, o ancora tramite il proprio medico curante.