Assunzioni, tutte le agevolazioni previste per il 2020

La recente legge di Bilancio 2020 è intervenuta con importanti novità per cercare di mettere ordine nella normativa precedente

Per la metà delle imprese italiane il costo del lavoro è troppo elevato e frena l’acquisizione di nuove risorse. È questo, per un’impresa su due, il principale ostacolo alle assunzioni. Un fattore strettamente collegato all’incertezza sulla sostenibilità futura dei costi dei nuovi dipendenti, indicata come principale causa della contrazione dell’offerta di lavoro da un’impresa su tre. Uno scenario – quello emerso dal Censimento permanente delle imprese 2019, presentato oggi dall’Istat a Milano – che potrebbe, in parte, essere aiutato dalle agevolazioni alle assunzioni 2020.

Se, negli anni, per far fronte al costante calo dell’occupazione e incentivare le assunzioni, in particolare dei giovani, sono state introdotte diverse misure in tema di sgravi contributivi, la recente legge di Bilancio 2020 è intervenuta con importanti novità per cercare di mettere ordine nella normativa precedente.

Contratto di apprendistato – Per il solo 2020 la Manovra prevede uno sgravio contributivo al 100% applicabile alle piccole imprese (fino a 9 dipendenti) che assumono con contratto di apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore. Al termine dei tre anni di esonero contributivo si applica un’aliquota contributiva del 10%. Sempre sul fronte dell’apprendistato restano in vigore gli incentivi introdotto con la  manovra 2018 per le imprese che assumono a tempo indeterminato giovani fino 30 anni che abbiano svolto in azienda periodi di alternanza scuola lavoro per almeno il 30% delle ore o periodi di apprendistato professionalizzante o di alta formazione.

Incentivi per assunzione di specifiche categorie di lavoratori – 
Previsto un esonero contributivo pari al 100% fino a un tetto di 8mila euro per le società sportive femminili che assumono atlete donne. La stessa agevolazione della durata di due anni si applica ai giovani agricoltori fino a 40 anni che si iscrivono alla previdenza agricola. Tra gli altri bonus attivi per il 2020 e che riguardano specifiche categorie di lavoratori vi sono incentivi per l’assunzione lavoratori in NASpI o in cassa integrazione,  beneficiari di assegno di ricollocazione, lavoratori disabili e detenuti.

Bonus per l’assunzione di giovani sotto i 35 anni – Introdotto con la Manovra 2018 lo sgravio dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro del 50% per i giovani fino a 35 anni è stato esteso fino alla fine del 2020. L’agevolazione si applica entro il massimale di 3mila euro su base annua per i successivi 36 mesi. L’assunzione deve essere a tempo indeterminato e riguardare un giovane a cui non è mai stato applicata questa tipologia di contratto. L’incentivo è concesso anche in caso di trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato del contratto.

Bonus giovani talenti – Esteso al 2020 anche l’incentivo che riguarda i giovani talenti, ovvero laureati con laurea magistrale e voto pari ad almeno 108 con meno di 30 anni, dottori di ricerca fino a 34 anni. L’agevolazione prevede un esonero previdenziale al 100%, fino a un tetto di 8mila euro annui.

Bonus Sud – Valido per le aziende che abbiano un’unità operativa in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna, prevede uno sgravio del 100% fino a un limite di 8.060 euro annui per le assunzioni a tempo indeterminato di disoccupati.
A partire dai 35 anni di età il lavoratore può accedere al beneficio solo se da almeno sei mesi non ha avuto un impiego regolarmente retribuito.

Bonus assunzioni beneficiari di reddito di cittadinanza – Introdotti dal dl 4/2019 gli incentivi alle assunzioni dei percettori di reddito di cittadinanza restano in vigore anche quest’anno e consentono uno sconto legato alle somme del Reddito di cittadinanza ancora da percepire, con un tetto di 780 euro.

Bonus assunzione donne disoccupate e lavoratori over 50 – Prevede uno sgravio contributivo pari al 50% per periodo di fruizione che varia da 12 a 18 mesi in base al tipo di contratto stipulato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Assunzioni, tutte le agevolazioni previste per il 2020