Lotteria degli scontrini, nuova proroga per gli esercenti

C'è tempo fino al 1° ottobre per adeguare i registratori di cassa ai fini della lotteria degli scontrini

Arriva una nuova proroga per l’adeguamento dei registratori di cassa ai fini della lotteria degli scontrini. Un provvedimento firmato dall’Agenzia delle Entrate ha spostato nuovamente il termine (precedentemente fissato al 1°aprile): ora la nuova scadenza per l’aggiornamento dei registratori di cassa, anche quelli già abilitati all’invio dei corrispettivi, è il 1° ottobre 2021.

Lotteria degli scontrini, i motivi della nuova proroga per gli esercenti

La proroga è stata chiesta a gran voce dalle associazioni di categoria, che ormai da mesi invocano una tregua per gli esercenti in considerazione delle difficoltà conseguenti al perdurare dello stato emergenziale. Non solo: si lega ad altri provvedimenti fiscali, in particolare alla proroga stabilita dal decreto Sostegni dei termini entro cui l’Agenzia delle entrate deve mettere a disposizione dei soggetti passivi dell’IVA le bozze dei registri , delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA,

Come riportato dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 83884 del 30 marzo 2021:

In considerazione delle difficoltà conseguenti al perdurare della situazione emergenziale provocata dal Covid-19, recependo le richieste provenienti dalle associazioni di categoria e considerato che l’art.1, comma 10, del Decreto Legge 232marzo 2021, n. 41 (“Sostegni”) ha prorogato i termini entro cui l’Agenzia delle entrate deve mettere a disposizione dei soggetti passivi dell’IVA le bozze dei registri , delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA, viene modificata dal 1° aprile 2021 al 1° ottobre 2021 la data di avvio dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”, e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici.

Lotteria degli scontrini, due date importanti per gli esercenti

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate fissa due termini importanti:

  • 30 settembre: è il termine entro il quale i produttori possono dichiarare la conformità delle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia;
  • dal 1° ottobre va usato esclusivamente il nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”, per il quale è necessario adeguare i registratori telematici.

Lotteria degli scontrini, gli esercenti non sono obbligati a partecipare

Ricordiamo che per i commercianti non c’è l’obbligo di aderire alla lotteria degli scontrini, né il rischio di sanzioni: ma possono essere segnalati all’Agenzia delle Entrate in caso di mancata adesione. Le sanzioni erano previste dal decreto fiscale collegato alla manovra 2020 (da 100 a 500 euro), poi però l’ipotesi è saltata nella conversione in legge del provvedimento.

Al posto delle sanzioni è stata riconosciuta al consumatore/acquirente la possibilità di segnalare l’esercente che non trasmette il codice all’agenzia delle Entrate nell’area riservata del sito dedicato alla lotteria.
Le segnalazioni sono utilizzate dall’Agenzia delle entrate e dal Corpo della guardia di finanza, e gli esercenti e commercianti che non accettano il codice lotteria rischiano di essere inseriti nelle liste di professionisti ed imprese a rischio evasione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lotteria degli scontrini, nuova proroga per gli esercenti