Bonifici istantanei: tutto quello che c’è da sapere

Arrivano anche in Italia i bonifici istantanei: ecco tutto quello che c'è da sapere su questa novità

I bonifici istantanei sono una realtà. A lanciare l’iniziativa Intesa Sanpaolo, UniCredit e Banca Sella, che sfruttano il servizio basato sul nuovo schema Sepa Instant Credit Transfer (Sct Inst) dello European Payment Council (Epc). La piattaforma in uso è la Rt1 di Eba Clearing, la prima che consente pagamenti in tempo reale in euro ed è stata sviluppata con il supporto di 39 banche.

“Questo servizio non va inteso come un surrogato del bonifico ordinario – ha spiegato Stefano Favale, Responsabile Direzione Global Transaction Banking di Intesa Sanpaolo -, ma un’infrastruttura che abilita nuovi servizi instant e nuova competizione con gli altri operatori del circuito dei pagamenti. L’innovazione tecnologica è uno dei pilastri di Intesa Sanpaolo e offrire soluzioni sempre al passo con i tempi ci permette di supportare la clientela realmente con un concreto beneficio per entrambe le parti”.

L’invio dei bonifici, come svela una nota, sarà “implementato nei prossimi mesi progressivamente secondo i programmi di ogni singola banca aderente”. I bonifici istantanei in euro si eseguono in pochi secondi e permettono di avere a disposizione l’importo immediatamente. L’operazione può avvenire in ogni momento, compreso il sabato e i festivi, 24 ore su 24, con accredito immediato sul conto del beneficiario con un importo massimo di 15 mila euro.

Per l’esecuzione del bonifico istantaneo è sufficiente che sia il beneficiario che l’ordinante siano titolari di un conto corrente presso una delle banche che aderiscono allo schema Sct Inst. E i costi? Secondo le prime informazioni l’operazione online con Unicredit verrà 2,50 euro, con una maggiorazione di 25 centesimi per i bonifici fatti presso gli sportelli. Anche Intesa Sanpaolo lancerà i bonifici istantanei il prossimo gennaio 2018. Il costo sarà pari allo 0,04 per mille dell’importo, con un massimo di 15 mila euro. Il costo dunque sarà un minimo di 60 centesimi e un massimo di 20 euro.

Bonifici istantanei: tutto quello che c’è da sapere
Bonifici istantanei: tutto quello che c’è da sapere