Caro bollette inguaia il Governo: imprese e Salvini in pressing

Il Governo al momento ha stanziato 3,8 miliardi di euro nella legge di Bilancio per il 2022 per calmierare le bollette di luce e gas. Ma servono altre misure

Il Governo al momento ha stanziato 3,8 miliardi di euro nella legge di Bilancio per il 2022 per calmierare le bollette di luce e gas e ha introdotto la possibilità di formulare piani di rateizzazione per le famiglie più in difficoltà con il pagamento delle utenze di luce e gas. Ma – a quanto pare – non basta.

Caro bollette, Salvini in pressing

Altre misure potrebbero arrivare presto, già in settimana. Ad annunciarlo il leader della Lega Matteo Salvini.
“Entro la settimana arriveranno dal governo delle proposte per uscire da questa emergenza”, ha detto alla conferenza stampa Caro energia, parte dal Nord il grido d’allarme delle imprese. L’occasione per discuterne potrebbe arrivare dal prossimo Consiglio dei ministri, che dovrebbe riunirsi giovedì, anche se nulla è ancora deciso. Si farà il punto domani e, probabilmente, si attenderanno gli ultimi dati dell’authority competente in materia (Arera) sulla crescita dei prezzi.

“È come il Covid: lockdown e blackout – ha aggiunto Salvini – sono per me sullo stesso piano. Se non si esce subito dalla crisi dell’energia non si riesce neanche a fare il PNRR”.

L’Arera – ha recentemente spiegato il Presidente Stefano Besseghini – stima che a gennaio ci potrebbe essere un aumento del 50 per cento di luce e 40 per cento del gas. Secondo il numero uno dell’Autorità di regolazione per l’Energia reti e Ambiente con il prossimo anno le bollette di gas e luce degli italiani subiranno un aumento inevitabile dell’ordine del 50 per cento per l’elettricità e del 40 per il gas a causa dell’impennata del costo delle materie prime.

Nuova anno, nuova stangata

Nelle scorse ore, è arrivato anche l’allarme lanciato da Confcommercio che ha analizzato la crisi dei mercati dell’elettricità e del gas, che sommata all’inflazione attesa nei primi mesi del 2022, potrebbero portare a un caro bollette di 11 miliardi per le famiglie e a un aumento del 40% dei costi sostenuti da imprese ed esercenti nel prossimo anno.

Nel 2020 le famiglie hanno speso in media 1.320 euro per le spese per l’energia elettrica e il gas, circa il 4,7% della spesa totale annuale. Nel 2021 la cifra è salita a 1.523 euro, con un aumento medio di oltre 200 euro. Nel 2022 questa cifra potrebbe salire a quasi 1.950 euro, dunque più di 420 euro di differenza rispetto all’anno che si appresta a concludersi, e arrivando a pesare per il 6,1% sulla spesa totale annuale delle famiglie italiane.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Caro bollette inguaia il Governo: imprese e Salvini in pressing