Delega su conto corrente: cosa può fare il delegato e quali sono i rischi

Se si è impossibilitati ad effettuare operazioni bancarie sul conto corrente, è possibile delegare ad una terza persona di operare per proprio conto. Ecco una breve guida per capire come fare

Antonino Salvaggio Ragioniere Commercialista

Forse non tutti sanno che, se per svariati motivi, si è impossibilitati ad effettuare operazioni bancarie sul conto corrente, è possibile delegare ad una terza persona di operare per proprio conto. Cosa può fare il delegato e quali sono i rischi per il delegante?

La delega bancaria su un conto corrente è una forma di procura che consente ad una terza persona di operare in rappresentanza del titolare del conto corrente. In buona sostanza, si tratta di un’autorizzazione conferita a un soggetto ad eseguire le più comuni operazioni di ordinaria amministrazione del conto corrente.

Cosa può fare il delegato? E cosa non può fare?

Attraverso la delega, il delegato può effettuare le più comuni operazioni ordinarie come bonifici in favore di terze parti, eseguire pagamenti e prelievi, emettere assegni, effettuare pagamenti di modelli F24, versare denaro contante, etc.

Il delegato non può invece effettuare operazioni straordinarie come la chiusura del conto corrente o sottoscrivere particolari contratti o operazioni con la banca. Il delegato non diventa titolare del conto corrente, ma è solamente un sostituto del correntista, che opera nell’interesse e per conto del titolare e non può mai essere considerato il proprietario del denaro presente sul conto corrente.

Come delegare una persona?

Il Testo Unico Bancario non prevede che la delega su conto corrente bancario debba necessariamente essere conferita in forma scritta ad substantiam. La delega ad operare su un conto corrente può essere fornita anche verbalmente o può essere desunta anche dal comportamento del soggetto delegante.

Tuttavia è prassi che la nomina di un delegato avvenga per iscritto recandosi in banca con il delegato, munito di documento di riconoscimento e codice fiscale e firmare l’atto di autorizzazione o un’apposita delega nella quale possono essere specificate le operazioni che il delegato può effettuare.

La delega conferita può contenere anche delle limitazioni sulle operazioni che si possono compiere sul conto corrente come la fissazione di un tetto massimo per il ritiro di denaro contante, limiti all’emissione di assegni o nell’esecuzione di bonifici, etc…

In caso di conto corrente cointestato, la richiesta di inserire un delegato a operare sul conto corrente deve essere necessariamente firmata da tutti i cointestatari del conto corrente. Tutti i cointestatari del conto corrente devono essere d’accordo a conferire a una terza persona la delega sul conto corrente.

È possibile delegare più di una persona?

La risposta è affermativa. È possibile delegare più soggetti differenti che operano sullo stesso conto corrente, indipendentemente l’uno dall’altro, e che rispondono solo nei confronti del delegante.

Come cessare la delega?

Il titolare del conto corrente bancario ha la facoltà di modificare o revocare la delega in qualsiasi momento. Se il conto corrente risulta intestato a più soggetti, la revoca della delega può essere anche richiesta da uno solo dei cointestatari. La modifica dei poteri di rappresentanza, invece, deve essere effettuata da tutti gli intestatari. In caso di morte del titolare del conto corrente, la delega cessa in automatico.

Quali sono i rischi legati alla delega?

La delega su conto corrente non comporta il rischio di un utilizzo del conto per scopi personali, ragion per cui, il soggetto delegato non può effettuare operazioni per conto proprio ma solamente nell’interesse del delegante.

Nella malaugurata ipotesi che il delegato esegua un’operazione per scopi personali, l’istituto bancario non è comunque responsabile e il delegante può agire solo contro il delegato infedele. Per questo motivo è opportuno che la delega sia fatta a persone di fiducia.

Antonino Salvaggio – Fisco 7

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Delega su conto corrente: cosa può fare il delegato e quali sono i ri...