Bonus tv 2021, domanda e prodotti idonei: i televisori che vanno sostituiti e quelli che si possono comprare

Il vecchio digitale terrestre va in pensione e arriva il nuovo sistema DVB-T2. Ecco quali tv andranno cambiate e quali invece si possono acquistare sfruttando il Bonus 2021

Ancora molti non sanno che nel 2021 è in arrivo la Nuova TV Digitale che, grazie ai nuovi standard tecnologici, consentirà di migliorare la qualità del segnale e vedere le trasmissioni televisive in alta definizione. Aumenteranno anche i servizi e il numero di tv connesse a internet.

Cosa cambia e quando per le tv

A partire da settembre 2021 il cosiddetto DVB-T2 (Digital Video Broadcasting-Second Generation Terrestrial), lo standard di ultima generazione per le trasmissioni sulla piattaforma digitale terrestre del consorzio europeo DVB, diventerà pienamente operativo.

Il passaggio dell’Italia al nuovo standard consentirà un miglioramento della qualità visiva e dell’alta definizione e il rilascio delle frequenze in banda 694-790 MHz, la cosiddetta “banda 700”, per i servizi mobili 5G.

In Italia il cambio di tecnologia avverrà in due step, il primo a settembre 2021 e il secondo a giugno 2022 (qui tutte le date dello spegnimento del vecchio digitale terrestre Regione per Regione): dopo queste date non sarà più possibile la ricezione delle trasmissioni televisive con il vecchio digitale terrestre se non con apparecchi di nuova generazione, ovvero, se acquistati prima del 2017, resi idonei alla ricezione tramite un apposito decoder.

Come sapere se la tv o il decoder vanno cambiati

Per sapere se il vostro televisore è compatibile con il nuovo sistema DVB-T2 potete effettuare un semplicissimo test da soli (lo trovate spiegato qui). Tutti gli apparecchi, sia televisori che decoder, venduti a partire dal 1° gennaio 2017 per legge devono comunque permettere il passaggio alla nuova tecnologia.

Qualora fosse necessario sostituire la tv o dotarla di un nuovo decoder, potete verificare se avete diritto al cosiddetto Bonus tv. Nel caso si comprasse solo il decoder, i modelli più recenti consentono in molti casi di accedere anche ad altre funzionalità come la pausa tv, l’avanzamento o il riavvolgimento e la registrazione dei programmi preferiti. Per l’acquisto di una nuova tv, invece, si potrà scegliere tra un’ampia gamma in commercio.

Il Mise ha messo a punto l’elenco completo di tv e decoder, i cosiddetti “prodotti idonei”, per i quali è ammesso il bonus: lo potete consultare qui.

Bonus tv, come funziona e come richiederlo

Il Bonus tv è un’agevolazione fino a 50 euro per l’acquisto di tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi. È disponibile fino al 31 dicembre 2022 o fino all’esaurimento delle risorse stanziate (lo stanziamento complessivo previsto è di circa 150 milioni di euro).

Viene erogato una tantum sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato. Per ottenere lo sconto, i cittadini devono presentare al venditore una richiesta per acquistare una tv o un decoder beneficiando del bonus (qui potete scaricare la domanda da compilare e consegnare al rivenditore).

I requisiti per ottenere il Bonus tv sono:

  • Isee del nucleo familiare fino a 20mila euro
  • residenza in Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus tv 2021, domanda e prodotti idonei: i televisori che vanno sosti...