Lotteria degli scontrini: quando parte e come funziona

Riparte il primo concorso gratuito a premi al quale si partecipa con lo scontrino, con estrazioni settimanali, mensili e annuali e vincite fino a 5 milioni

Annunciata per il 2020 ma rimandata a causa della pandemia da coronavirus, la “Lotteria degli scontrini” è pronta a partire ufficialmente il primo gennaio 2021. Il concorso a premi sugli acquisti è stata la grande trovata del 2019, per la lotta all’evasione fiscale, e prevedeva estrazioni settimanali, mensili e annuali con premi che andavano dai 5mila ai 5 milioni di euro.

Con l’introduzione del Registratore di cassa telematico (Rt), obbligatorio prima per gli operatori economici che nel 2018 hanno realizzato un fatturato oltre 400mila euro e poi per tutti gli altri, è diminuito il volume dell’emissione degli scontrini cartacei facilitando così l’introduzione della “Lotteria degli scontrini”, ideata come strumento di contrasto all’evasione fiscale quotidiana.

Lotteria degli scontrini: chi può partecipare

Alle estrazioni potranno partecipare tutti cittadini maggiorenni e residenti in Italia che acquistano beni e servizi, di importo pari o superiore a 1 euro, da esercenti che si sono adeguati alla trasmissione telematica dei corrispettivi fiscali. Ma sono esclusi dalla lotteria gli scontrini corrispondenti a spese online e quelli riferite all’esercizio di attività d’impresa, arte o professione.

Nella fase iniziale non potranno partecipare nemmeno i consumatori con scontrini per acquisti effettuati con la tessera sanitaria, come in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari.

Sono anche estromesse, infine, le spese che prevedono la comunicazione del codice fiscale per usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

Lotteria degli scontrini: come funziona

Per prendere parte alla Lotteria degli scontrini si dovrà mostrare al negoziante il proprio “codice lotteria” al momento della spesa: per ogni euro speso durante l’acquisto saranno generati altrettanti biglietti virtuali fino a un massimo di mille biglietti corrispondenti quindi a una spesa dai mille euro in su.

Il codice lotteria, è una stringa alfanumerica composta da 8 cifre, da richiedere nell’area dedicata del Portale Lotteria del governo dove il consumatore dovrà inserire il proprio codice fiscale senza registrazione, per generare in modalità casuale e anonima i codici tutti allo stesso modo validi per l’estrazione.

Chi si registra sull’area riservata del Portale Lotteria, potrà però controllare inoltre i propri scontrini, trasmessi all’Agenzia delle entrate, il numero dei biglietti virtuali a essi associati e il numero totale di biglietti della prossima estrazione.

Attraverso un lettore ottico collegato al registrato telematico, l’esercente effettuerà l’associazione tra lo scontrino e il codice lotteria del consumatore e trasmetterà i dati all’Agenzia delle entrate, allo stesso modo della tessera sanitaria in farmacia.

Lotteria degli scontrini: le estrazioni

Le estrazioni settimanali saranno effettuate ogni giovedì, mentre le mensili saranno effettuate ogni secondo giovedì del mese. Il calendario delle estrazioni è pubblicato sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e sul Portale Lotteria.

Sono previste anche diverse estrazioni a seconda della modalità di acquisto:

  • Ordinarie, per chi paga in contanti;
  • Zero contanti, per chi paga con la moneta elettronica.
  • Chi paga con bancomat, carta di credito, carta di debito può partecipare a entrambe le estrazioni.

Lotteria degli scontrini: i premi

In relazione alle categoria e al calendario sono assegnati anche montepremi differenti. Per le estrazioni ordinarie ad esempio sono distribuiti:

  • Un premio da 1 milione di euro per il vincitore dell’estrazione annuale;
  • Tre premi da 30.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni mensili;
  • Sette premi da 5.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni settimanali (la cui decorrenza deve ancora essere stabilita).

Diverso il caso dell’estrazione “zero contanti”, riservata a chi effettua gli acquisti con la moneta elettronica e nella quale viene premiato anche l’esercente. Le regole saranno definite da un ulteriore provvedimento al vaglio del Garante della privacy, ma sono stati già stabiliti premi, più ricchi, di questa categoria:

  • Due premi per l’estrazione annuale: un premio da 5 milioni di euro per il consumatore e un premio da 1 milione di euro per l’esercente.
  • 20 premi per le estrazioni mensili: 10 premi da 100.000 euro ciascuno ai consumatori e 10 premi de 20.000 euro ciascuno agli esercenti.
  • 30 premi per le estrazioni settimanali: 15 premi da 25.000 euro ciascuno per i consumatori e 15 premi da 5.000 euro ciascuno per gli esercenti.

Lotteria degli scontrini: in caso di vincita

In caso di vincita sarà  l’Agenzia delle dogane e dei monopoli a contattare il consumatore tramite sms, e-mail o instant messaging o comunque con una comuncazione formale via Pec o raccomandata con ricevuta di ritorno.

I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita, senza bisogno di conservare gli scontrini e sono esenti da imposte.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lotteria degli scontrini: quando parte e come funziona