Green pass sui treni: come avere il rimborso del biglietto

Cosa fare se non avete il green pass e dovete prendere un treno in cui vige l'obbligo e per cui avete già acquistato il biglietto?

Come sappiamo, dopo la prima estensione dell’obbligo per il green pass, dal 1° settembre per salire a bordo e viaggiare su tutta una serie di treni è indispensabile avere con sé il certificato verde Covid. Il controllo del green pass a bordo treno viene effettuato dai controllori e chi ne è sprovvisto non può salire e incorre a multe, anche salate (qui tutte le info su come funziona e come ottenerlo).

La certificazione non è necessaria su tutti i treni, ma solo su quelli a lunga percorrenza (il dettaglio lo trovate qui). Alcune categorie sono escluse dall’obbligo per età o condizioni particolari (qui l’elenco completo di chi è esente dal green pass).

Green pass e treni, cosa fare se avete comprato il biglietto ma non potete viaggiare

Ma cosa fare se non avete il green pass e dovete prendere un treno in cui vige l’obbligo e per cui avete già acquistato il biglietto?

Per quanto riguarda Trenitalia, i clienti che hanno acquistato prima del 25 agosto 2021 i biglietti per treni in cui è necessario il green pass, per viaggi a partire dal 1° settembre 2021, possono richiedere e hanno diritto al rimborso integrale del biglietto.

Il rimborso deve essere richiesto prima della partenza del treno e, in ogni caso, non oltre il 30 settembre 2021, in due modalità diverse.

Green pass treni, come chiedere il rimborso dei biglietti

Bonus elettronico

I biglietti possono essere rimborsati con un bonus elettronico, utilizzabile entro 2 anni esatti dalla data di emissione, di importo pari al valore del biglietto acquistato.

La richiesta di rimborso può essere effettuata attraverso:

  • l’apposita sezione online sul sito di Trenitalia oppure
  • contattando il numero 063000 opzione 0 (la tariffa di riferimento è quella urbana o extraurbana definita dall’operatore telefonico dei clienti).

Rimborso sulla carta di credito

In alternativa al rimborso con il bonus elettronico, anche in questo caso prima della partenza del treno e comunque non oltre il 30 settembre 2021, è possibile chiedere il rimborso della somma sullo stesso strumento di pagamento utilizzato all’atto dell’acquisto.

Come? Rivolgendosi:

  • alle biglietterie Trenitalia o
  • esclusivamente per i pagamenti elettronici, su canali app Trenitalia, http://www.trenitalia.com, biglietterie o self service, chiamando il numero 06 3000 opzione 0, presentando o fornendo gli estremi del titolo di viaggio.

Cosa fare con carnet, abbonamenti e carte speciali

Per chi invece ha acquistato dei carnet sempre prima del 25 agosto 2021, è possibile chiedere, prima della data di scadenza del carnet stesso e comunque non oltre il 30 settembre 2021, il rimborso del residuo non utilizzato, che avviene con emissione di un bonus elettronico valido anche in questo caso 24 mesi e di importo pari al valore del residuo non utilizzato del carnet.

Per gli abbonamenti Frecce ed Intercity validi nel mese di settembre 2021, acquistati prima del 25 agosto 2021, è possibile chiedere il rimborso prima dell’utilizzo dell’abbonamento e non oltre il 30 settembre 2021.

Per le Carte Tutto Treno in corso di validità, è possibile chiedere sempre solo entro la data limite del 30 settembre 2021 il rimborso in proporzione alla parte residua non ancora utilizzata alla data della richiesta di rimborso.

Per gli abbonamenti e le Carte Tutto Treno il rimborso avviene con emissione di un bonus elettronico valido 1 anno.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Green pass sui treni: come avere il rimborso del biglietto