Arriva il nuovo digitale terrestre DVB T2: come sapere se dobbiamo cambiare decoder o tv

Nel 2021 qualcosa cambierà riguardo ai televisori. Ma non è chiarissimo esattamente cosa, quando e come. Facciamo chiarezza

In molti in questi giorni stanno leggendo che nel 2021 qualcosa cambierà riguardo ai televisori. Ma non è chiarissimo esattamente cosa, quando e come. Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Quando arriva il nuovo digitale terrestre

Nel 2021 l’Italia passerà a un nuovo standard televisivo, il cosiddetto DVB T2, ma non tutti i televisori presenti sul mercato o già in possesso degli italiani sono in grado di supportarlo. Che fare, dunque?

Iniziamo col precisare che il passaggio scatterà a settembre 2021, ma solo in alcune aree d’Italia, per concludersi a giugno 2022, quindi non c’è nessuna fretta, resta ancora molto tempo per attrezzarsi.

Come sapere se il decoder o la tv sono compatibili

Tuttavia, già da oggi è possibile capire se la propria tv sarà in grado di vedere i canali tv anche dopo luglio 2022. Come spiega bene Altroconsumo, esiste un modo molto semplice per saperlo subito.

Basta sintonizzarsi sul canale 200, canale di test Mediaset, o sul 100, canale di test Rai. Se si visualizza una schermata statica con la scritta “Test HEVC Main10“, ottima notizia: significa che il proprio televisore riceverà il nuovo segnale tv anche dopo che il passaggio al DVB T2 sarà completato.

Se invece non si visualizza nulla, cioè lo schermo è nero oppure proprio non si trovano i canali 200 e 100, allora significa che la tv che abbiamo in casa potrebbe non essere abilitata al nuovo sistema.

Ma come suggerisce Altroconsumo, prima di correre a comprare un nuovo apparecchio, è bene risintonizzare tutti i canali e poi provare ad andare di nuovo sul canale 200 o sul 100. A questo punto ci possiamo trovare di fronte a quattro situazioni diverse:

  • sui canali 200 e 100 compare la scritta “Test HEVC Main10”: in questo caso il televisore è abilitato al nuovo segnale, qualunque esso sia (10 o 8 bit)
  • i canali 200 e 100 non si sintonizzano: questo può dipendere da molti fattori, come ad esempio che non vengono ricevuti i canali di test, ma nella peggiore delle ipotesi anche che il televisore potrebbe non essere abilitato
  • i canali 200 e 100 vengono ricevuti ma sono occupati da un’altra emittente: in questo caso vale la pena provare a spostare questa emittente su un numero diverso, attraverso il settaggio dei canali del proprio televisore, e rifare la sintonizzazione
  • i canali 200 e 100 vengono ricevuti ma lo schermo rimane nero: in questo caso sicuramente la tv che abbiamo non supporta lo standard HEVC Main10. Tuttavia non è ancora sicuro che il formato a 10 bit (da qui la scritta “main10”) sarà sempre utilizzato dopo il luglio 2022. L’HEVC infatti consente di codificare l’immagine in vari modi. Se venisse ad esempio adottato il formato ad 8 bit, molti dei televisori comperati fra il 2016 e la fine del 2018 che a oggi non riescono a visualizzare al scritta del test potrebbero invece poter ricevere tranquillamente il segnale.

A questo punto, meglio cambiare decoder o tv? I decoder dotati della nuova tecnologia DVB T2 sono già in vendita nei negozi di elettronica a un prezzo che va dai 30 ai 250 euro. Qui il test di Altroconsumo per vedere qual è il migliore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva il nuovo digitale terrestre DVB T2: come sapere se dobbiamo cam...