Flat Tax per 1,5 milioni di autonomi. L’ipotesi del governo

Un assaggio di flat tax nel 2018 con l'aliquota al 15% per 1,5 milioni di partite IVA alzando i redditi previsti dall'attuale regime forfettario

Mentre le parole del ministro dell’Economia Giovanni Tria – durante la discussione in Aula sul Def – tendono ad allontanare quanto meno temporalmente flat tax e reddito di cittadinanza, il vice-ministro Massimo Garavaglia ha parlato dell’introduzione graduale della tassa piatta con partenza prioritaria riservata ad alcune categorie di contribuenti, come le partite IVA, ed una successiva per l’entrata a regime completa, che al momento non si intravede.

“La flat tax è un impegno di legislatura, qualcosa la faremo subito nella legge di bilancio e da lì imposteremo il lavoro, partendo dalle imprese e dalle partite Iva che sono in maggiore sofferenza. C’è anche l’auspicio che si possa fare qualcosa di importante anche prima. Ci stiamo lavorando”. Queste le parole di Garavaglia riprese dal sito delle piccole-medie imprese pmi.it.

Detto che le condizioni attuali dell’economia italiana non la rendono una misura urgente, l’esecutivo sta effettivamente pensando a introdurla in modo graduale, quindi non subito per tutti i redditi, ma applicata a specifiche categorie di contribuenti. Par di capire che dovrebbe riguardare in primis le partite IVA e le piccole imprese.

Quindi, una sorta di regime dei minimi allargato (l’aliquota per le partite Iva forfettarie è appunto il 15%). Attualmente, sono circa 950mila i contribuenti a partita IVA che applicano il regime forfettario. La misura a cui il Governo sta pensando, porterebbe il numero a ad almeno 1,5 milioni di partite Iva.

Non sono chiari i contorni della manovra. Al momento, l’aliquota del 15% si applica con riferimento a massimali di reddito che cambiano per le diverse categorie di lavoratori autonomi.

Si pensa a prevedere un tetto minimo di ricavi, che potrebbe essere 50mila euro, sotto i quali l’imposta è comunque al 15%, oppure a intervenire sui limiti fissati per le diverse categoria, alzandoli.

Leggi anche:
Il Def disinnesca aumento IVA, ma allontana Flat tax e reddito di cittadinanza
Addio Qe: cosa succederà a spread e mutui a tasso variabile nel 2019
Lavoro, la morte del tempo indeterminato. L’80% dei nuovi contratti è tempo determinato

Flat Tax per 1,5 milioni di autonomi. L’ipotesi del governo