Modello 730 2020 già disponibile: la novità dell’Agenzia delle Entrate

L'Agenzia anticipa i tempi di pubblicazione delle bozze della Certificazione unica e del 730: cosa cambia

Il collegato fiscale 2020, approvato dal  Parlamento nella seconda metà del 2019, ha introdotto diverse novità nella normativa finanziaria e fiscale del nostro Paese. Una delle più rilevanti è il rinvio delle scadenze di presentazione del modulo 730 (e altri moduli per la dichiarazione dei redditi).

Con la nuova legislazione, la data ultima di presentazione del 730 è stata fatta slittare al 30 settembre di ogni anno, mentre il precedenza si aveva tempo fino al 23 luglio di ogni anno. Slittano ovviamente anche le tempistiche per i rimborsi IRPEF, che avverranno a partire dal mese di ottobre. Nonostante le tempistiche più lunghe, l’Agenzia delle Entrate ha voluto fare una sorta di “regalo di Natale” a contribuenti e professionisti del fisco anticipando invece le tempistiche di pubblicazione delle prime bozze del modello 730/2020 e delle relative istruzioni di compilazione.

Solitamente, infatti, la documentazione per le dichiarazioni dei redditti vengono pubblicate nei primi mesi dell’anno, e non sul finire dell’anno di riferimento. Nel fascicolo digitale pubblicato online dall’Agenzia delle Entrate, tanto per fare un esempio chiarificatore, trova spazio anche la bozza di circolare la liquidazione e controllo del modello 730, un documento esplicativo che di solito viene diffuso pubblicamente tra la fine di marzo e l’inizio di aprile. Insomma, a ridosso del periodo nel quale si inizia a “ragionare” sulla presentazione della dichiarazione.

Ora, invece, sono già disponibli sul sito dell’Agenzia delle entrate i documenti relativi alla Certificazione Unica 2020 (il modello in bozza, le istruzioni in bozza, l’appendice alle istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica della Certificazione Unica 2020); quelli relativi al modello 730/2020 (modello in bozza, istruzioni in bozza e circolare per la liquidazione e il controllo del 730 del 2020); e quelli relativi al modello 770/2020 (in questo caso ci sono solamente il modello in bozza e le istruzioni in bozza).

Secondo alcuni analisti, la “giocata d’anticipo” dell’Agenzia delle Entrate non è affatto casuale. Viste le tempistiche più lunghe e alcune procedure più complesse per l’utilizzo delle compensazioni fiscali hanno spinto i vertici dell’AdE a lanciare un segnale ai contribuenti e ai professionisti del settore. In particolare, l’avere a disposizione sin da dicembre tutta la documentazione necessaria per le dichiarazioni IRPEF e IRAP, dovrebbe facilitare il compito dei professionisti e velocizzare le procedure per presentare i modelli in forma corretta sin dai primissimi giorni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Modello 730 2020 già disponibile: la novità dell’Agenzia delle...