Liquidazione: ecco come calcolare il Tfr netto

Calcolare il tfr netto si può e in pochi passaggi, ecco come fare

Il Tfr, acronimo del più conosciuto termine trattamento di fine rapporto, è una somma in denaro che spetta ad ogni lavoratore dipendente quando cessa il rapporto tra lui e il suo datore di lavoro, il quale provvede nei tempi previsti dalla legge, ad erogare tale cifra.
I tempi previsti per stima ed erogazione dell’importo non sono immediati, ma si può tranquillamente e in maniera autonoma, fare il calcolo di quanto ci spetta.
Vediamo quali sono tutti i passaggi da seguire, per ottenere un risultato decisamente attendibile.

Per cominciare è necessario essere in possesso di tutta la documentazione completa del proprio rapporto di lavoro con il titolare che deve erogare il Tfr.
Detto questo ne distinguiamo due diversi tipi: il Tfr lordo, che serve ai fini del calcolo di quanto spetta al lavoratore dipendente, e quello netto, che rappresenta la cifra effettiva in denaro che questi percepirà.

Cerchiamo dunque di trovare il primo dato che ci serve, ovvero il Tfr lordo, che lo si può calcolare con una operazione:
Somma retribuzioni di ogni anno/13,5.
In alternativa si può evincere il dato dall’ultimo Modello Cud ricevuto dal datore di lavoro, dove è riportata la cifra complessiva lorda accantonata.
A questo punto fare cosi:

Prendere il Tfr lordo, e applicarci la tassazione sulla base del proprio scaglione Irpef.
Seguire la seguente tabella, sugli scaglioni relativi all’anno 2016:
Fino a 15000: 23 percento.
Da 15000 fino a 28000: 27 percento.
Da 28000 fino a 55000: 38 percento.
Da 55000 fino a 75000: 41 percento.
Da 75000 euro in poi: 43 percento.
Per calcolare lo scaglione, vediamo quale operazione effettuare con i dati che abbiamo in mano.

(Tfr lordo*12)/anni lavorativi=Base imponibile.
A questo punto avete la cifra con la quale vedere a che scaglione appartenete, e la relativa percentuale di tassazione.
A questo punto fate questa operazione:
(Base imponibile/100)*Aliquota scaglione.
Anche 100 rimane come parametro fisso.
A questo punto togliete il dato trovato dal Tfr lordo, e avrete quanto vi spetta di Tfr netto.

Immagini: Depositphotos

Leggi anche:
Non solo tasse: tutti i rischi del Tfr in busta paga
Tfr, come funziona l’anticipo in busta paga. Da 40 a 82 euro in più

Liquidazione: ecco come calcolare il Tfr netto