Il Decreto Agosto è legge: Cig, licenziamenti, Fisco, Superbonus, le novità

Il decreto Agosto voluto dal Governo per rilanciare l'economia dopo la crisi Covid ha incassato il via libera definitivo del Parlamento

Ecco finalmente il decreto Agosto che diventa realtà a tutti gli effetti. Il decreto legge varato in estate dal Governo per fronteggiare la crisi Covid ha incassato il via libero definitivo del Parlamento grazie al voto di fiducia alla Camera, con 265 sì e 180 voti contrari, e solo 2 astenuti.

25 miliardi la cifra stanziata per rilanciare l’economia del Belpaese duramente colpita dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Il provvedimento è passato dai 115 articoli del testo uscito dal Consiglio dei ministri ai 165 di quello convertito in legge.

Assunzioni e decontribuzione

Previsto fino a 6 mesi di esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali per le imprese che assumono a tempo indeterminato o stabilizzano contratti a termine. Fino a 4 i mesi di decontribuzione totale per i datori di lavoro che non ricorrono alla cassa Covid, perché l’hanno già utilizzata: durante i 4 mesi non potranno licenziare.

Cassa integrazione

Prolungamento Cig: la cassa integrazione prevista in deroga all’emergenza Covid, viene portata a 18 settimane di trattamento, eccezione fatta per i lavoratori agricoli a tempo indeterminato, collocabili esclusivamente nel periodo tra il 13 luglio e il 31 dicembre 2020.

Le prime nove settimane saranno tutte a carico dell’Inps, le altre nove resteranno gratuite per i soli datori di lavoro che nel confronto tra il primo semestre 2020 e 2019 hanno registrato almeno il 20% di perdite di fatturato. Se le imprese hanno perso meno del 20% dovranno pagare un contributo addizionale del 9% della retribuzione che sarebbe spettata al lavoratore per le ore non prestate durante la sospensione o la riduzione dell’attività. Le imprese pagheranno il 18% se non hanno avuto alcuna perdita.

Lavoro al Sud

Previsti anche sgravi per il lavoro al Sud. Dal 1 ottobre le imprese con sede di lavoro al Sud (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna) godranno di una riduzione del 30% del costo dei contributi per i dipendenti e per i nuovi che assumeranno nei prossimi tre mesi.

Turismo e ristorazione

Per sostenere il turismo e la ristorazione, tra i settori più colpiti dalla crisi Covid, arriva un contributo a fondo perduto da 2500 euro per gli acquisti 100% made in Italy. I ristoratori dei centri storici di 29 città d’arte (in maggioranza del centro-nord) ad alta vocazione turistica potranno optare per l’altro contributo, dal 15% al 5% in base al fatturato, che parte da un minimo di 1000 euro e può arrivare a un massimo di 150mila.

Il contributo vale anche per taxi e Ncc, che potranno ricevere fino a 600 euro ulteriori grazie al bonus viaggio pensato per decongestionare i mezzi pubblici e favorire la mobilità di disabili, malati e famiglie in particolare difficoltà.

Superbonus

Attenzione particolare anche al Superbonus 100% per le ristrutturazioni edilizie (qui trovate il dettaglio di tutte le modifiche apportate con il dl Agosto alla misura), che si arricchisce di alcuni elementi.

Uno riguarda l’”accesso autonomo dall’esterno”, per cui si intende un accesso indipendente, non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o da cortile o da giardino anche di proprietà non esclusiva.

Un altro riguarda le asseverazioni dei tecnici abilitati in merito allo stato legittimo degli immobili plurifamiliari, riferiti esclusivamente alle parti comuni degli edifici interessati dagli interventi. E ancora, la partecipazione all’assemblea, che può avvenire in modalità di videoconferenza.

Piano cashback

Il Governo ha deciso di anticipare il cosiddetto piano cashback. Per sostenere i consumi e i pagamenti elettronici, il piano scatterà il 1° dicembre 2020. Funziona con un meccanismo a punti, in base al numero di pagamenti digitali, con la possibilità per i cittadini di recuperare fino a 2 mila euro di quanto speso, con rimborsi ogni sei mesi.

Fisco e cartelle

Prorogato al 15 ottobre – prima era il 31 agosto – il termine ultimo della sospensione della notifica di nuove cartelle e dell’invio di altri atti della riscossione, compresa la possibilità per l’Agenzia di delle entrate di avviare azioni cautelari ed esecutive, come fermi amministrativi, ipoteche e pignoramenti.

Il 30 novembre è invece la scadenza per i pagamenti derivanti dalle cartelle, dagli avvisi di addebito e dagli avvisi di accertamento esecutivi, in scadenza dall’8 marzo.

Scuola

Sul fronte scuola, il dl Agosto consente l’anticipazione di spesa per oltre 1,1 miliardi di euro per il periodo 2021-2024 per interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico nelle scuole secondarie di secondo grado.

Inoltre, per assicurare la piena operatività delle scuole, nelle Regioni in cui la graduatoria di merito dei vincitori del concorso per DSGA del 2018 non è intervenuta entro il 31 agosto 2020, i vincitori potranno essere immessi in ruolo anche successivamente, ma comunque entro il 31 dicembre 2020. Una misura che salvaguarda i diritti dei vincitori stessi e il buon funzionamento delle scuole.

Viene poi estesa dal 30% al 50% la quota di idonei da poter assumere, data la carenza di queste figure nelle scuole. E dal prossimo anno scolastico anche per vincitori e idonei del concorso DSGA sarà possibile utilizzare un meccanismo simile a quello della chiamata veloce utilizzata questa estate per i docenti.

Rem e “bonus casalinghe”

Alle famiglie in difficoltà viene riconosciuta una nuova tranche del reddito d’emergenza con una quota una tantum, da 400 a 800 euro, e la possibilità di domanda all’Inps fino al 15 ottobre.

Per le donne casalinghe, invece, arriva un fondo per la formazione da 3 milioni l’anno a partire dal 2020, già ribattezzato, seppur impropriamente, “bonus casalinghe”.

Pensioni di invalidità

Ok anche al tanto atteso aumento delle pensioni di invalidità civile al 100%. I cittadini in condizioni di invalidità totale e di età pari o superiore a 18 anni beneficiano di un aumento dell’assegno mensile da 285 euro a 650 euro, a partire dal 20 luglio, quindi a loro spettano anche gli arretrati.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Decreto Agosto è legge: Cig, licenziamenti, Fisco, Superbonus, le ...