Fast food, basta animali: KFC stamperà la carne in 3D

I famosi nuggets della catena, molto presto, saranno prodotti senza uccidere nemmeno un animale e abbattendo i gas serra

Una delle catene più famose al mondo, KFC, ha annunciato la collaborazione con un’azienda russa specializzata in stampanti 3D, la Bioprinting Solutions: insieme, le due società produrranno le iconiche alette partendo dalle cellule di pollo coltivate in laboratorio. Il tutto, quindi, senza uccidere animali. Il primo test sarà effettuato a Mosca nell’autunno 2020. Gusto e forma, comunque, non cambieranno. Almeno così assicura la catena.

KFC metterà a disposizione anche l’impanatura e le spezie per arrivare a creare un gusto che sia il più possibile simile a quello delle alette ‘originali’. Al momento non esiste nulla di simile che consenta di creare prodotti così complessi da cellule animali. Comunque, l’azienda non è del tutto nuova a queste tematiche: un anno fa, infatti, ha iniziato a vendere anche prodotti della Beyond Meat, sostituti della carne di origine vegetale.

Di sicuro, sostiene Raisa Polyakova, l’esperimento di testare la tecnologia di bioprinting 3D per creare prodotti a base di pollo aiuterà a risolvere diversi problemi globali incombenti. “Siamo lieti di contribuire al suo sviluppo e stiamo lavorando per renderlo disponibile a migliaia di persone in Russia e, se possibile, in tutto il mondo”, ha detto la general manager di KFC Russia.

Da un lato KFC vuole staccarsi dall’immagine degli allevamenti intensivi e del cibo poco salutare, portando benefici anche all’ambiente: le alette stampate in 3D, infatti, porterebbero a una riduzione dei gas serra fino a 25 volte, oltre dimezzare il consumo di energia rispetto alle tradizionali attività di allevamento. I polli, inoltre, non sarebbero più macellati.

Dall’altro, l’azienda punta a occupare un considerevole fetta nel business dei cosiddetti cibi alternativi: se è certo che, almeno all’inizio, KFC attirerà nuovi clienti, l’effetto della svolta andrà visto sul lungo periodo. Solo il tempo dirà se le alette 3D avranno accontentato i fedelissimi del pollo fritto vecchio stile.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fast food, basta animali: KFC stamperà la carne in 3D