Dpcm 3 dicembre: le regole definitive per bar, ristoranti e negozi a Natale e Capodanno

Ancora una volta, ci saranno alcune differenze di regole tra Regioni gialle e arancioni o rosse. Anche se probabilmente a Natale tutta l'Italia sarà gialla

“La strada per la fine della pandemia di Coronavirus è ancora lunga, dobbiamo scongiurare il rischio di una terza ondata che potrebbe arrivare già in gennaio, potrebbe essere non meno violenta della prima e della seconda ondata”, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nella conferenza stampa convocata a palazzo Chigi per illustrare le misure.

L’emergenza Covid in Italia

L’indice Rt domani sarà annunciato a 0,91 ma siamo ancora nel pieno dell’epidemia. Dal canto suo, il ministro della Salute, Roberto Speranza, accompagna così le nuove misure inserite nel Dpcm 3 dicembre di Natale appena varato, in vigore da venerdì 4 dicembre a venerdì 15 gennaio. 

La situazione Covid in Italia continua ad essere “complicata”, dice, ma si iniziano ad osservare gli effetti delle misure di contenimento adottate nelle scorse settimane.”Bisogna insistere” avverte il ministro. In Italia si muore di più principalmente per una ragione strutturale: abbiamo una delle popolazioni più anziane al mondo, dato che “ci sta facendo pagare un prezzo molto alto”.

“Non linea dura ma necessaria”

Per quanto Speranza non condivida la definizione di “linea dura” per le ultime misure adottate dal Governo, certamente la posizione di Palazzo  Chigi non è stata soft. “Non è la linea dura, è la linea necessaria” ci tiene a precisare. “Queste misure sono indispensabili, è chiaro che producono sacrifici e restrizioni. Io non firmo ordinanze a cuor leggero, stiamo entrando in aspetti che riguardano la vita delle persone”.

Questione di equilibri, delicatissimi. Per questo, Conte e la sua squadra hanno deciso di non assecondare completamente.i ristoratori e i negozianti lasciando loro la possibilità di restare aperti sempre, ma hanno tentato una via di mezzo. Ancora una volta, ci saranno alcune differenze di regole tra Regioni gialle e arancioni o rosse.

>>> Scarica qui il Dpcm 3 dicembre in Gazzetta Ufficiale e qui gli allegati <<<

Dpcm 3 dicembre, le regole per bar e ristoranti in zona gialla

Nelle aree gialle bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie ecc. saranno aperti sempre a pranzo, anche a Natale e Santo Stefano, dalle 5 alle 18, tutti i giorni. In ogni tavolo potranno sedersi al massimo 4 persone se non sono tutte conviventi.

Dopo le 18 è vietato consumare cibi o bevande per strada.

Dpcm 3 dicembre, le regole per bar e ristoranti in zona arancione e rossa

Nelle aree arancioni e rosse, invece, non cambia nulla: bar, ristoranti, pizzerie, ecc. saranno aperti dalle 5 alle 22 solo per asporto, ma sarà sempre possibile la consegna a domicilio.

Dpcm 3 dicembre, le regole per gli alberghi

Alberghi e hotel rimangono aperti in tutta Italia, ma il 31 sera, cioè a Capodanno, non sarà possibile organizzare veglioni o cene, proprio per scongiurare possibili situazioni di maggior rischio contagio.

I ristoranti degli alberghi chiuderanno alle 18 e dopo quell’ora sarà consentito solo servizio in camera.

Dpcm 3 dicembre, le regole per i negozi

E per quanto riguarda i negozi? Il Governo ha stabilito che dal 4 dicembre al 6 gennaio potranno rimanere aperti fino alle 21.

Ma dal 4 dicembre al 15 gennaio nei giorni festivi e prefestivi nei centri commerciali saranno aperti solo alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai.

Dpcm 3 dicembre, il piano Italia Cashless

Per aiutare gli italiani a spendere, il Governo ha poi pensato al cosiddetto piano Italia Cashless (qui trovate l’approfondimento di QuiFinanza) che scatta l’8 dicembre.

Fino al 31 dicembre, per chi paga con carte di credito, bancomat o app scatta un rimborso del 10% fino a 150 euro. Solo per chi compra in negozi fisici, e non online (qualunque spesa è ammessa, ed è cumulabile all’interno della famiglia). Per partecipare è necessario scaricare l’app IO e identificarsi con la Carta d’identità elettronica o con lo Spid.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dpcm 3 dicembre: le regole definitive per bar, ristoranti e negozi a N...