Ma quanto costa davvero il POS ai commercianti tra commissioni e canone mensile?

Commercianti e professionisti si lamentano spesso degli alti costi sostenuti per permettere ai clienti di pagare con le carte e il bancomat

Non è ancora chiara la linea del Governo sulla riduzione della soglia oltre la quale è obbligatorio accettare i pagamenti con le carte e i bancomat. Con il dietrofront di Giorgia Meloni, che sta avvenendo anche attraverso la nuova iniziativa social della premier, che mostra in diretta i suoi “appunti”, si potrebbe tornare infatti a una cifra inferiore ai 60 euro, forse ai 30 euro previsti inizialmente in manovra. La presidente del Consiglio ha ribadito che l’innalzamento della soglia del contante e il cambiamento della spesa minima oltre cui scattano le multe per i commercianti che rifiutano l’utilizzo del Pos non faranno aumentare il sommerso e l’evasione fiscale. Ma anzi favoriranno la nostra economia.

Pos obbligatorio e tetto contanti: perché il Governo è ancora indeciso

La decisione arriverà solo dopo l’interlocuzione con la Commissione Europea, perché il tema del pagamento elettronico è tra gli obiettivi del Pnrr, e una decisione dell’Italia a favore del contante potrebbe cambiare le sorti della misura. Per questo l’Esecutivo è indeciso, nonostante tanto la Lega quanto Forza Italia siano allineati a Fratelli d’Italia su questo fronte. Qua vi abbiamo spiegato tutti i cambi di rotta del Governo sulla questione Pos.

Nel mentre il dibattito è aperto anche tra i cittadini, e non si tratta di mere chiacchiere da bar. Da una parte c’è chi sottolinea la comodità delle carte di credito, del bancomat e delle nuove applicazioni, e soprattutto l’importante ruolo dei pagamenti digitali nella lotta alla microevasione, come sottolineato qua dalla Corte dei Conti. Dall’altra c’è chi invece pensa alle fasce della popolazione meno abituate alla tecnologia. Qualsiasi decisione non imporrebbe un divieto di utilizzare il contante, e quindi quest’ultima argomentazione non è particolarmente forte.

A far maggiormente discutere sono invece le commissioni che le aziende e i professionisti sono tenuti a pagare per ogni transazione e i costi operativi del Pos, come il canone mensile e il costo stesso del terminale. Ma si tratta davvero di spese esagerate e insostenibili? Non c’è una risposta univoca: dipende infatti dall’operatore e dal macchinario scelto, oltre che dagli importi incassati e dall’entità delle singole transazioni. C’è da dire anche che le partite Iva possono richiedere il credito di imposta pari al 30% delle commissioni, accedendo così al rimborso ordinario sulle spese sostenute per le transazioni.

A quanto ammontano le commissioni e i costi una tantum e mensili

L’importo che gli esercenti sono tenuti a pagare ogni mese e a ogni transazione varia considerevolmente in base al circuito scelto. Di seguito le tariffe e i costi di quelli più famosi.

Nexi

Tutte le offerte di Nexi non prevedono commissioni sui piccoli importi fino a 10 euro almeno fino al 31 dicembre 2023 e includono il terminale.

  • SmartPOS Mini, con un costo di attivazione è di 99 euro. Non ha canone mensile e prevede una commissione unica dell’1,89% per bancomat e carte europee. È dotato di connessione Wifi e 4G.
  • Mobile POS, con un costo di attivazione è di 29 euro. Non ha canone mensile e prevede una commissione unica dell’1,89% per bancomat e carte europee. Si connette allo smartphone di esercenti e dipendenti tramite il bluetooth.
  • Smart POS con cassa, con un canone mensile di 27,5 euro e costo di installazione da 79 euro. Si connette a Wifi o Wifi e 4G.
  • Smart POS, con un canone mensile di 14,50 euro e costo di installazione da 79 euro. Si connette a Wifi o Wifi e 4G.

SumUp

Il circuito SumUp non prevede dei canoni mensili, né un prezzo di attivazione. Tutti i costi delle transazioni sono dell’1,95% dell’importo o di 2,50 euro in caso di pagamento a distanza tramite link inviato via e-mail al cliente.

I terminali Pos della compagnia sono al momento quattro.

  • SumUp Air a 39,99 euro.
  • SumUp Air con base di ricarica a 44,99 euro.
  • SumUp Solo a 79,98 euro.
  • 3G + Stampante a 129,99 euro.

Axerve

Axerve offre due offerte con terminale incluso.

  • POS Easy a canone mensile, con un costo di attivazione equivalente all’imposta di bollo di 16 euro. Non prevede commissioni sulle transazioni fino ai 30 mila euro, ma una spesa mensile di 17 euro più Iva per incassi fino a 10 mila euro oppure di 22 euro più Iva per incassi fino a 30 mila euro. Le commissioni ammontano all’1% per l’importo eccedente questa soglia.
  • POS Easy a commissioni, con un costo di attivazione equivalente all’imposta di bollo di 96 euro, di cui 80 euro del costo del Pos e 16 euro di imposta di bollo. Prevede commissioni dell’1%.

Banche

Alcune banche offrono il servizio Pos ai clienti business. Il panorama delle offerte è decisamente variegato, con costi di servizio e canoni variabili. Le commissioni si aggirano in genere attorno al 2% o meno del valore della transazione. Non sempre  è previsto l’uso del terminale.

Satispay

Satispay un metodo di pagamento digitale attraverso smartphone con iscrizione e recesso al servizio gratuiti. Funziona anche attraverso i terminali Pos di nuova generazione.

  • Per i punti vendita e le attività in movimento (come taxi, NCC, venditori ambulanti, liberi professionisti e altre attività senza sede fissa) non ha commissioni sulle transazioni fino a 10 euro e di 0,20 euro per tutte le altre.
  • Per i distributori automatici smart touch e tradizionali la commissione è dell’1% dell’importo.

I miglior terminali Pos in offerta: quali costano meno e convengono

Insomma, i costi dipendono tanto dal tipo di attività e dal settore in cui opera, quanto dai contratti stipulati dall’esercente con le varie aziende o istituiti bancari. In base alla tariffa scelta si ha comunque la facoltà di acquistare a parte il Pos, magari usufruendo degli sconti Amazon e dell’iscrizione gratuita al programma Prime per i primi 30 giorni, cliccando qua, che permette di ricevere a casa o in negozio milioni di prodotti senza spese di spedizione e con la consegna in serata o di un giorno. Tra i terminali più venduti sul sito del più importante e-commerce al mondo ci sono i seguenti modelli.

Lettore di carte SumUp Air, il più venduto su Amazon.

Offerta

SumUp Air Bundle, con Lettore di carte SumUp Air con base di ricarica.

Nexi Mobile Pos, terminale portatile contactless.

myPOS Carbon con stampante integrata, resistente agli urti, all’acqua e alla sabbia.

Lettore di carte di credito a banda magnetica USB Posunitech.