Archivio Annuale: 2016

Scomparsa Vera Rubin

Scomparsa Vera Rubin

Addio all’astronoma statunitense Vera Rubin, la “dark lady” delle stelle. Fu lei a trovare l’evidenza di una ipotetica materia invisibile, 1974, la materia

Webb Telescope, assemblaggio finito

Webb Telescope, assemblaggio finito

Un altro importante passo avanti in vista del lancio, nell’ottobre 2018, del successore di Hubble, il James Webb Space Telescope (JWST). L’osservatorio spaziale a infrarossi

Culle stellari in galassie lontane

Culle stellari in galassie lontane

Un primo sguardo nei profondi recessi del Cosmo. Intento a spiare i luoghi di nascita della maggior parte delle stelle conosciute. Grazie ai sofisticati occhi dei radiotelescopi

Ragni marziani crescono

Ragni marziani crescono

Caccia al ragno per MRO. La sonda NASA, operativa nell’orbita del pianeta Marte dal 2006, ha realizzato un nuovo album con cartoline ad alta risoluzione del suolo alieno:

Cinquantamila orbite per AGILE

Cinquantamila orbite per AGILE

Il 19 dicembre 2016, esattamente alle 06:08:53 UTC (+ 1 in Italia), a pochi mesi dalla data del suo decimo compleanno in orbita, il satellite AGILE ha raggiunto il significativo

I tunnel della Luna

I tunnel della Luna

L’arcipelago nel Pacifico ospita infatti spettacolari strutture di origine vulcanica scavate nella roccia: sono i cosiddetti tubi di lava, veri e propri tunnel alti parecchi

Il passato famelico di Betelgeuse

Il passato famelico di Betelgeuse

La supergigante rossa Betelgeuse potrebbe aver avuto un passato molto più tumultuoso di quanto ritenuto finora. In uno studio guidato da Craig Wheeler dell’Università

Mimas “tampona” gli anelli

Mimas “tampona” gli anelli

“Tamponamento” sul Grande Raccordo… planetario. La longeva missione Cassini, la sonda internazionale realizzata con un importante contributo italiano, operativa

Buchi neri a tutto spiano

Buchi neri a tutto spiano

Il numero di buchi neri, tra i più enigmatici e affascinanti oggetti cosmici, è destinato a raddoppiare nei prossimi anni. Merito di un nuovo metodo di studio. A metterlo

Un gigante per OGLE

Un gigante per OGLE

Un nuovo pianeta entra a far parte della famiglia dei mondi extrasolari. Si tratta di OGLE-2014-BLG-0676Lb un gigante gassoso grande tre volte Giove individuato grazie alla tecnica

Marte si mette in mostra

Marte si mette in mostra

Un venerdì all’insegna dello spazio e della scienza, ma anche della storia e della cultura: è così che si presenta il 16 dicembre, giorno in cui nella

Onda su onda

Onda su onda

Tutt’altro che un evento sporadico dovuto a cataclismi cosmici, come la collisione tra buchi neri. Le onde gravitazionali sono piuttosto frequenti nell’Universo, anche

Space Network raddoppia

Space Network raddoppia

Questo genere di comunicazione, ormai all’ordine del giorno sulla ISS, è possibile grazie a un complesso sistema di satelliti responsabili delle telecomunicazioni della

Il moto ondoso di Dafni

Il moto ondoso di Dafni

Dafni, la piccola luna di Saturno, è una delle numerose scoperte che hanno segnato la vita operativa della sonda Cassini. La sua presenza genera dei moti ondosi nelle strutture

Cosa ti frena, Sole?

Cosa ti frena, Sole?

Come ogni stella, il Sole ruota. Ma non si tratta di una rotazione qualunque: il movimento solare presenta delle importanti variazioni, in base alle quali la velocità di

Due nuovi esopianeti per ALMA

Due nuovi esopianeti per ALMA

Due nuovi esopianeti vanno ad aggiungersi alla lista di quelli finora conosciuti nella nostra Galassia. A scoprire la coppia di giovanissimi pianeti extrasolari, tanto da risultare

Due nuovi esopianeti per ALMA

Due nuovi esopianeti per ALMA

Due nuovi esopianeti vanno ad aggiungersi alla lista di quelli finora conosciuti nella nostra Galassia. A scoprire la coppia di giovanissimi pianeti extrasolari, tanto da risultare

Il ricco manto del gigante

Il ricco manto del gigante

È l’esotica scoperta di un gruppo di ricerca dell’Università di Warwick, primo nella storia ad aver osservato questo tipo di meteorologia spaziale attorno

Pranzo stellare

Pranzo stellare

Una stella si avvicina troppo al centro di una galassia. Inizia a compiere orbite sempre più strette, attratta da una forza invincibile. Il suo destino è segnato.

Look ‘misto’ per NGC 4388

Look ‘misto’ per NGC 4388

Si trova nella costellazione della Vergine, ad una distanza di circa 60 milioni di anni luce, è stata scoperta il 17 aprile 1784 da William Herschel ed ha un aspetto confuso

Ritorno al futuro della Terra

Ritorno al futuro della Terra

Che fine farà la Terra tra cinque miliardi di anni, quando il Sole avrà esaurito il proprio combustibile nucleare e sarà diventato un centinaio di volte più

Ritorno al futuro della Terra

Ritorno al futuro della Terra

Che fine farà la Terra tra cinque miliardi di anni, quando il Sole avrà esaurito il proprio combustibile nucleare e sarà diventato un centinaio di volte più

Ritorno al futuro della Terra

Ritorno al futuro della Terra

Che fine farà la Terra tra cinque miliardi di anni, quando il Sole avrà esaurito il proprio combustibile nucleare e sarà diventato un centinaio di volte più

Campagne di scavo marziane

Campagne di scavo marziane

Il 1 dicembre, il team di ricerca del rover ha appreso che il robot non ha completato le sue campagne di scavo, a causa di un problema tecnico che non consentiva al trapano di estendersi