Anonymous contro TikTok: la Cina lo userebbe per spiare gli utenti

Il collettivo di hacker più famoso al mondo si scaglia contro il social più diffuso tra gli adolescenti

Nella classifica dei primi 100 brand più ricchi al mondo, guidata da Amazon (in continua crescita), hanno appena fatto il loro ingresso due brand cinesi: Bank of China (13,6 miliardi di dollari) e TikTok (16,8). Il social network del momento, assai popolare tra i giovanissimi, è al 79° posto ma di recente ha trovato posto sui giornali per l’attacco subìto dal collettivo di hacker Anonymous. “Cancellatelo subito: è un malware gestito dal governo cinese che sta conducendo un’operazione di spionaggio di massa”, la denuncia a mezzo Twitter.

La denuncia di Anonymous

Per Anonymous, TikTok è essenzialmente un’app spia messa in giro dal governo cinese per rubare i dati degli utenti. Nei primi mesi del 2020 il Garante per la privacy aveva chiesto una task force europea contro i rischi del social. A preoccupare, infatti, non c’è solo il diritto alla riservatezza, spesso violato secondo Anonymous, ma anche il percorso dei dati del singolo utente. Soprattutto se si considera che Tik Tok è presente su tantissimi smartphone di minorenni (il 66% ha meno di 30 anni), è distribuito in 150 Paesi ed è tradotto in 75 lingue.

A innescare il post, la testimonianza di uno sviluppatore che, su Reddit, ha affermato di essere riuscito a violare le protezioni di Tik Tok, riuscendo a leggere il codice. Secondo lui, quella che sembra una innocente app per adolescenti è in realtà uno strumento per il controllo di massa. Sarebbe in grado di capire quale sia il dispositivo su cui è installato, così come di leggere i dati di navigazione e anche di attivare il Gps ogni 30 secondi per tracciare gli spostamenti.

Al momento, comunque, non ci sono conferme sulla veridicità di queste informazioni. La stessa TikTok non si è espressa in merito. Anche se a gennaio il Pentagono ha bloccato l’app dagli smartphone governativi “per rischi potenziali». Qualche giorno fa si è scoperto che nella versione beta di iOS 14, l’ultimo sistema operativo di Apple, TikTok accedeva segretamente agli appunti degli utenti.

La storia di TikTok: cos’è e a cosa serve

TikTok è nata nel 2016 e ha ormai superato YouTube per quel che riguarda il numero di download. Consente di creare video di 15 secondi scegliendo una traccia musicale da usare come sottofondo. Il suo successo è esploso dopo la fusione con Musical.ly, app realizzata dagli imprenditori cinesi Louis Yang e Alex Zhu. I due l’hanno venduta al colosso asiatico Bytedance, che possiede appunto TikTok.  La particolarità è che in Cina TikTok non esiste. Esiste il suo alter ego, Douyin. Il risultato è che gli account più popolari di TikTok non esistono su Douyin e viceversa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Anonymous contro TikTok: la Cina lo userebbe per spiare gli utenti