Quanto guadagna, davvero, Giuseppe Conte: pubblicati i redditi 2020

Il Parlamento ha reso noti come ogni anno i redditi dei politici relativi all'anno 2019. Si scopre che, mentre il premier un anno fa era quello che guadagnava di più, oggi è quello più "povero"

Un anno fa era il più ricco, oggi perde un milione di euro e diventa il più povero, in un momento in cui il suo Governo è insidiato da Matteo Renzi e rischia di collassare, nonostante lo “scudo” del presidente Mattarella. A gennaio 2020 il premier Giuseppe Conte era l’esponente del Governo più danaroso, con 1,2 milioni di euro dichiarati nel 2018. Adesso le cose sono cambiate.

Quanto ha guadagnato Conte nel 2019

Conte lo scorso anno aveva moltiplicato di quattro volte il suo reddito precedente, grazie al fatto che – avevano spiegato da Palazzo Chigi – una volta ricevuto l’incarico di presidente del Consiglio, aveva dovuto chiudere la sua attività di avvocato emettendo le relative fatture, e questo aveva contribuito a far lievitare di parecchio i suoi guadagni, passando da 380mila euro circa dichiarati nel 2017 a 1 milione e 155mila l’anno dopo.

Nell’anno della pandemia non è andata così bene al premier. In un anno, Conte si è portato a casa quasi un milione di euro in meno. Da quando si è insediato a Palazzo Chigi a giugno 2018, insomma, il suo reddito complessivo si è ridotto.

Quanto ha guadagnato Conte nel 2020

Guardando le dichiarazioni dei redditi degli ultimi tre anni, compresa l’ultima, pubblicate sul sito del Parlamento come ogni anno a gennaio, si scopre che i guadagni dell’attuale presidente del Consiglio hanno subito un calo piuttosto netto, passando da 1 milione e 155mila euro dichiarati nel 2019, relativi quindi al 2018, ai 158mila euro denunciati al Fisco nel 2020 e riferiti al 2019.

Circa un milione di euro in meno rispetto l’anno precedente, dunque. Ma non c’è nulla di strano. Colpa del “premierato” che fa guadagnare meno? No, niente affatto. E Palazzo Chigi spiega perché.

Non è intervenuta “nessuna variazione della situazione patrimoniale” di Conte rispetto all’ultima dichiarazione presentata, spiegano. Il premier continua dunque a mantenere la proprietà di un fabbricato a Roma e di una vecchia Jaguar XJ6, immatricolata nel 1996, auto di lusso acquistata molti anni fa e con un valore di mercato che oscilla tra i 5 e i 10mila euro a seconda degli optional.

Come sono messi gli altri politici

Per quanto riguarda gli altri politici, sono messi tutti meglio di Conte. Tra i ministri guida la classifica dei più “ricchi” Luciana Lamorgese, titolare del Viminale, che dichiara il reddito da prefetto, fino al giuramento da ministro, ovvero 228.494 euro.

Secondo posto per il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, con 128.687 euro, terza posizione (ma per ora, perché si attendono ancora molte comunicazioni reddituali), per Roberto Gualtieri, con 78.760 euro percepiti da europarlamentare, fino al 30 settembre, a cui si aggiungono 31.874 euro dei redditi dichiarati al Fisco italiano, per un totale di 110.634 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto guadagna, davvero, Giuseppe Conte: pubblicati i redditi 2020