Quanto guadagna Cristiano Ronaldo tra ingaggio e sponsor

Il campione portoghese vive nel lusso e ha costruito un vero e proprio impero economico

Cinque palloni d’oro, altrettante Champions League, un Campionato d’Europa per nazionali e sedici volte capocannoniere. Cristiano Ronaldo è l’emblema di un atleta affamato, che vuole vincere sempre. Non è un caso se il portoghese, che sta trascinando la sua nazionale anche ai Mondiali in Russia, sia anche il calciatore più pagato al mondo, anche più del suo “rivale” Leo Messi.

Secondo le stime, il patrimonio di CR7 ammonta a 450 milioni di dollari e secondo Forbes da gennaio a giugno ha giù accumulato 108 milioni. I suoi gol hanno lasciato il segno nella corsa del Real Madrid verso la terza Champions League consecutiva e non è un caso che i blancos vogliano blindarlo per impedire di lasciare la capitale spagnola.

Contratti di sponsorizzazione e stipendio netto sono tra i più ricchi di sempre, ma la sua storia parte dai quartieri più poveri di Funchal. Dalla cittadina portoghese la veloce ascesa: tre le tappe fondamentali della sua carriera: gli esordi a Lisbona sponda Sporting, il trasferimento allo United, dove sir Alex Ferguson lo consacra tra i migliori calciatori al mondo prima dell’approdo a Madrid.

Con la “camiseta blanca”, Cristiano Ronaldo raggiunge l’apice della disciplina, attirando le sponsorizzazioni di grandi marchi come Nike, che ha deciso di fargli sottoscrivere un contratto a vita dal valore di un miliardo, sulla stregua di quanto è accaduto con la leggenda NBA Micheal Jordan. Il portoghese è molto attivo sui social network, che sfrutta anche per pubblicizzare i suoi sponsor. Basta dire che, secondo la società di ricerche sui social media Izea, ogni post su Instagram di Cristiano Ronaldo nel 2018 vale all’incirca 400mila dollari.

Vista la portata del personaggio, sia sul rettangolo di gioco che nella vita privata, le aziende di tutto il mondo fanno a gara per assicurarsi il volto di CR7 per i loro spot: dalle società di orologi ai servizi via cavo, senza dimenticare un’azienda siderurgica egiziana. Vista la sua fama e le ricchezze sinora accumulate, Cristiano Ronaldo ha investito in tutto il mondo per arricchire il suo patrimonio, ma anche solo per gusto personale. Il parco macchine del portoghese vanta alcune tra le auto più costose, tra cui una Lamborghini, una Ferrari e una Bugatti Chiron personalizzata dal valore di 3 milioni di dollari. Il loro CR7 è stampato sul suo jet privato da 17 milioni ed è simbolo di una vita decisamente sopra le righe.

Cresce nel lusso anche la folta prole del campione portoghese: Mateo, Eva Maria e l’ultima arrivata Alana Martina sono molto seguiti e coccolati, Cristiano Ronaldo Junior ha invece già esordito a margine di un’amichevole contro l’Algeria, dimostrando di poter calcare le orme del padre.

Il mondo di CR7 è però tutto mondanità e lusso. Per questo ha lanciato una sua linea di biancheria intima di lusso, ha firmato calzature e una linea di profumi, ha acquistato un’agenzia creativa, ristoranti e alberghi, senza dimenticare la maxi-villa da 7,1 milioni di dollari che domina Madrid e l’appartamento da 18,5 milioni di dollari sulla Trump Tower a New York. Un patrimonio infinito per il portoghese, che potrà amministrare il suo “impero” anche quando appenderà gli scarpini al chiodo.

Quanto guadagna Cristiano Ronaldo tra ingaggio e sponsor