Quanto guadagna un giornalista in Italia

E’ una delle professioni più ambite, ma sappiamo davvero quanto guadagna un giornalista in Italia e qual è lo stipendio medio di questo professionista?

Il giornalista è un professionista che si occupa di scoprire, analizzare, raccontare e selezionare notizie di interesse collettivo per poi diffonderle. L’attività del giornalista si inserisce nel settore della comunicazione e dell’informazione, scritta o verbale, e può esplicarsi in diverse modalità e attraverso mezzi di comunicazione differenti. Un giornalista, inoltre, può svolgere la sua professione come dipendente o lavoratore autonomo. A seconda di questo e di altri fattori lo stipendio di un giornalista in Italia può variare anche sensibilmente. Vediamo quali sono mediamente i suoi guadagni e da cosa dipendono.

I giornalisti attivi in Italia sono 35 mila e 600. Secondo i dati contenuti nel Rapporto del 2015 della LSDI (Associazione sulla Libertà di Stampa e il Diritto all’Informazione), esiste un netto divario tra i guadagni dei giornalisti dipendenti e quelli degli autonomi che lavorano come freelance. In generale, lo stipendio di un giornalista cambia in base a diverse variabili, tra cui:

  • l’inquadramento lavorativo;
  • l’esperienza professionale;
  • la qualifica;
  • l’età;
  • il sesso.

Tra i giornalisti dipendenti, il reddito medio annuale del 20% dei professionisti non arriva a 20 mila euro. Il 56% dichiara un reddito tra i 20 mila e 75 mila euro, mentre solo il 24% supera i 75 mila euro. Le cose vanno peggio ai giornalisti freelance il cui reddito è al di sotto dei 20 mila euro. Solo il 2% dei giornalisti autonomi  italiani dichiara di percepire un reddito annuo sopra i 75 mila euro. Fa specie la differenza salariale tra un giornalista uomo e una donna: ad oggi una giornalista guadagna il 78,2% rispetto alla retribuzione di un collega di sesso opposto.

Guadagno giornalista freelance in Italia

Come si evince dalle statistiche, i giornalisti autonomi guadagnano circa 5 volte in meno dei colleghi che possono contare su uno stipendio mensile fisso. Considerando che i giornalisti freelance in Italia sono in netta maggioranza (2 su 3), il quadro non è di certo incoraggiante. La media, infatti, è poco superiore agli 11 mila euro lordi annui. Come se non bastasse, 8 giornalisti freelance su 10 dichiarano di percepire un guadagno al di sotto dei 10 mila euro l’anno. Una percentuale pari all’83% del totale dei giornalisti che esercitano la libera professione.

Stipendio di un giornalista dipendente in Italia

Anche se l’evoluzione della professione mostra un calo dello stipendio medio anche per questa categoria, i giornalisti dipendenti percepiscono guadagni decisamente migliori. Lo stipendio di un giornalista dipendente in Italia, infatti, è 5,4 volte superiore a quello di un libero professionista e si attesta su una fascia reddituale media che supera i 60.000 euro all’anno. L’INPGI (la Cassa previdenziale dei giornalisti) afferma che un giornalista professionista, soprattutto se dipendente, può percepire una retribuzione media pari a 60.403 euro annui.
La complessità della situazione mostra quanto sia importante ridisegnare ruoli e regole all’interno della professione giornalistica. Per affrontare le evoluzioni che investiranno questo settore, sarà indispensabile anche colmare i divari tra i guadagni dei giornalisti italiani.

Quanto guadagna un giornalista in Italia