Maturità: basterà la media del 6 per essere ammessi all’esame

Dal 2018 non servirà più la sufficienza in tutte le materie e sarà preso in considerazione anche il voto in condotta

Novità in vista per l’esame di maturità. Dal 2018 per essere ammessi alla maturità bisognerà avere partecipato all’esperienza di alternanza scuola-lavoro: 200 ore per i licei e 400 per gli istituti tecnici e professionali. Si dovrà anche sostenere, intorno ad aprile, la prova Invalsi al fine di saggiare le competenze in italiano, matematica e inglese. Il test influirà sul voto dell’esame di Stato.

La novità è che l’ammissione agli esami sarà più “facile” perché la riforma prevede che si potrà essere ammessi con la media del sei, compreso il voto di condotta, e non più con almeno la sufficienza in tutte le discipline.

Cambia anche l’attribuzione del credito scolastico, fino a quest’anno pari a 25 punti per l’ultimo triennio. Dal 2018 la carriera scolastica peserà di più: 40 punti (12 al terzo anno, 13 al quarto e 15 al quinto anno). E, di conseguenza peserà meno l’esame: 20 punti ciascuno per i due scritti – Italiano e prova d’indirizzo – e per il colloquio. Probabilmente, ma verrà stabilito da un decreto successico, salteranno la terza prova e la classica organizzazione della prova scritta di Italiano sotto forma di saggio breve/articolo di giornale, analisi del testo, tema storico e di attualità.

“La prova di Italiano – si legge nel testo del decreto legislativo sulla valutazione – “consiste nella redazione di un testo di tipo argomentativo riguardante temi di ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. La prova può essere strutturata in più parti, anche per consentire la verifica di competenze diverse, in particolare la comprensione degli aspetti linguistici, espressivi e logico-argomentativi, oltre la riflessione critica da parte del candidato”.

Cambia anche l’attribuzione del bonus di 5 punti – che sarà possibile attribuire soltanto a coloro che abbiano ottenuto almeno 30 punti di credito e 50 punti nelle prove d’esame – a disposizione delle commissioni per integrare il punteggio. Per uniformare inoltre i giudizi delle commissioni a livello nazionale al diploma finale è allegato il curriculum dello studente dove sono indicate le competenze acquisite durante il percorso di studio e quelle acquisite in ambito extra scolastico, nonché le attività di alternanza scuola-lavoro.

Leggi anche:
Scuola 2017/2018 come iscriversi online sul sito del Miur
A Como il primo liceo artigianale d’Italia

Maturità: basterà la media del 6 per essere ammessi all’e...