Sospetta contaminazione da Salmonella: lotto di salame e salsiccia ritirati dal mercato

Il ministero della Salute ha diramato un richiamo su due prodotti per sospetta presenza di salmonella

Il ministero della Salute ha pubblicato un richiamo precauzionale per la presenza di Salmonella in due prodotti: salame campagnolo a marchio “Sapor di Cascina” e la salsiccia casereccia dolce a marchio “De Luca”. I lotti sospetti sono stati ritirati, nello specifico il salame è stato segnalato e tolto dagli scaffali anche Penny Market.

Sospetta contaminazione da Salmonella: il lotto di salame ritirato

La catena di supermercati ha comunicato che il richiamo riguarda i punti vendita delle regioni Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Sul sito viene specificato che i consumatori  che hanno acquistato il prodotto possono restituirlo per la sostituzione o rimborso entro il 06/07/2021.

Il lotto del salame campagnolo a marchio “Sapor di Cascina” interessato dal richiamo è il numero L123 con data di scadenza 01/08/2021, venduto in vaschette da 150 grammi.

L’alimento è stato commercializzato a nome di Penny Market e prodotto da Italia Alimentari Spa ( con medesimo marchio di identificazione del produttore) nello stabilimento di via Marconi 3 a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova.

Sospetta contaminazione da Salmonella: il lotto di salsiccia ritirato

L’altro prodotto destinatario del richiamo del ministero della Salute è la salsiccia casereccia dolce a marchio “De Luca” del lotto numero 33088 venduta in confezioni a peso variabile e con data di scadenza 5/12/2021. Il produttore è la “De Luca srl” e il marchio di identificazione dello stabilimento di via Fontana 31 a Faeto, in provincia di Foggia, dove è stata realizzata è IT 1076/L CE.

Nelle motivazioni del provvedimento viene specificato “presenza di Salmonella spp.

Nel richiamo si raccomanda di non consumare i prodotti segnalati, in quanto, anche se la salmonella spesso non provoca gravi conseguenze e in alcuni soggetti può essere anche asintomatica, il batterio può portare a manifestazioni più o meno gravi: dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale fino a batteriemie o infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi, sopratutto per anziani e bambini con sistemi immunitari più fragili.

Recentemente il rischio salmonella aveva riguardato il salame Pepe Nero della società Renzini, una norcineria di Montecastelli, frazione di Umbertide, in provincia di Perugia, anch’esso richiamato dal ministero della Salute.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sospetta contaminazione da Salmonella: lotto di salame e salsiccia rit...