Monopattino elettrico, le nuove norme: multe per chi non le rispetta

Il Ministero dei Trasporti e i Comuni hanno siglato le linee guida per il corretto utilizzo dei monopattini elettrici

Sono in arrivo le norme per fare chiarezza sull’utilizzo corretto del monopattino elettrico, mezzo ormai utilizzato nelle principali città italiane, anche grazie alle nuove app che ne permettono il noleggio e al bonus mobilità. Tante le amministrazioni comunali che hanno lamentato l’assenza di linee guida dei piccoli scooter. Per questo il Ministero dei Trasporti e l’Anci hanno siglato un documento che mette le basi per una normativa chiara, con sanzioni severe per chi non rispetta il corretto uso del mezzo.

Secondo le nuove regole, approvate come modifica del Codice della Strada, i monopattini sono equiparati alle biciclette. Non possono superare i 25 km/h e tutti i minorenni che li guidano devono indossare il casco.

Le linee guida determinano anche gli spazi dove è possibile parcheggiare il monopattino elettrico. I mezzi in sharing, devono essere lasciati al termine del noleggio dove è indicato dagli operatori, in base agli accordi sottoscritti con il Comune. Quelli privati invece devono essere obbligatoriamente parcheggiati negli stalli appositi.

Il documento ribadisce il divieto di circolare in due e sui marciapiedi. Il transito contromano è invece permesso solo ed esclusivamente dove indicato dalla segnaletica stradale.

Secondo quanto chiarisce il Codice della Strada, i monopattini elettrici devono circolare sulle strade urbane, dove è imposto il limite di velocità a 50 km/h, sulle corsie e sulle piste ciclabili, e nelle zone scolastiche e nelle zone pedonali a una velocità massima di 6 km/h.

Roberto Traversi, sottosegretario ai Trasporti, ha dichiarato che “l’uso dei monopattini è parte integrante di quella strategia di incentivo alla mobilità leggera che rappresenta un ottimo strumento per decongestionare il traffico cittadino, diminuire l’inquinamento e fornire valide alternative al trasporto pubblico in un momento di limitazioni imposte dalla necessità di contenere il contagio da Covid. Tuttavia è necessario evitare il Far West che ha caratterizzato nei mesi estivi i centri cittadini a causa della confusione normativa e degli scarsi controlli”.

Il viceministro ha poi sottolineato che con la firma delle linee guida, molti Comuni dovranno sottoscrivere accordi chiari con i fornitori del servizio per garantire il rispetto delle norme del Codice della Strada, anche con sanzioni severe. Il Ministero dei Trasporti e Anci si sono impegnati a fare una campagna informativa, al fine di divulgare le nuove regole.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Monopattino elettrico, le nuove norme: multe per chi non le rispetta