Lavatrice, usarla nel modo corretto per risparmiare

La lavatrice è un elettrodomestico che consuma molta energia elettrica. Come usarla per non appesantire troppo la bolletta?

La lavatrice è indispensabile, ma al tempo stesso estremamente dispendiosa. Con qualche accorgimento è possibile perché avere un bucato pulito e una bolletta meno salata.

Lavatrice di classe A (o superiori)
Per ridurre al minimo gli sprechi di energia, come prima cosa è bene acquistare modelli recenti di elettrodomestici, che appartengono a classi energetiche A o superiori (A+, A++, A+++). Scegliete inoltre una capienza adatta al numero di componenti della famiglia: per un nucleo di 3-4 persone, una lavatrice con capienza di 5-6 kg è più che sufficiente. Di più sarebbe inutile e comporterebbe degli sprechi. Mantenete la lavatrice sempre efficiente, prevedendo la pulizia del cestello e dei tubi di scarico, se non dei filtri per rendere meno dura l’acqua.

Lavaggi a pieno carico
Il cestello deve essere pieno, senza però essere colmo al limite. Il pieno carico permette di raggruppare più capi in uno stesso lavaggio, in modo che i lavaggi siano meno frequenti e il consumo energetico e di acqua sfruttato al massimo. Far girare il cestello mezzo vuoto non comporta una riduzione energetica della metà, ma solo del 20%. Il cestello però non deve essere sovraccarico. Evitate di spingere a forza un capo in più, se il cestello è stracolmo l’acqua farà fatica a circolare e il bucato verrà meno pulito. Gli unici casi in cui il cestello può essere riempito a metà è per tessuti sintetici/misti, per lana e per delicati, dal momento che questi tessuti risentono di più dello sfregamento fra capi.

Il programma giusto
Ogni lavatrice offre la possibilità di scegliere programmi diversi. Dove possibile usate quelli a temperature più basse e di breve durata. Riservate i lavaggi a 90 gradi ai capi con sporco ostinato, in genere i 60 gradi sono più che sufficienti. Se i capi sono poco sporchi usate anche temperature più basse (40 gradi vanno bene in molti casi) e i programmi per tessuti sintetici/misti invece di quelli per cotone che generalmente sono più lunghi.

Attenzione all’orario
Con la politica delle tariffe biorarie e multiorarie, l’energia costa di meno dalle 19:00 alle 8:00 durante i giorni della settimana, come anche durante il week end e nei festivi. Sfruttate questa opportunità e programmate la lavatrice per essere operativa nelle fasce con minor costo energetico.

No al prelavaggio e detersivo adeguato
Evitare di fare il prelavaggio, a meno che i capi non siano davvero molto sporchi. Non va trascurato nemmeno il fattore detersivo, dosatelo secondo le istruzioni che trovate sulla confezione e comunque per 1 kg di bucato, non superate i 25 ml di detersivo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lavatrice, usarla nel modo corretto per risparmiare