Perché MasterCard eliminerà il proprio nome dal logo

Quali sono i motivi che hanno portato l'azienda finanziaria-tecnologica a togliere il nome dal logo

Aria di cambiamenti in casa “MasterCard”. Il circuito di carte di credito più nota al mondo ha infatti deciso di apportare alcune novità per quanto riguarda il logo.

Correva l’anno 1996 quando iniziava a fare capolino una nuova organizzazione di proprietà che emetteva carte di credito. Stiamo parlando della MasterCard Incorporated, creata in origine come competitor dell’attuale carta di credito Visa.

La popolarità di MasterCard è tale che la maggior parte dei consumatori associa con facilità il nome della società con il logo che ora sarà caratterizzato da due cerchi – uno rosso e uno giallo – che si intersecano tra loro, dando come risultato il colore arancione in posizione centrale. La scelta di un preciso marchio da parte di un’impresa è determinante per il suo stesso futuro: il logo è infatti espressione del core business dell’azienda e favorisce l’acquisizione di autorevolezza e riconoscibilità di fronte agli occhi dei consumatori. Sono numerosi i brand facilmente riconoscibili anche alla sola vista del marchio, come ad esempio Coca-Cola o anche il gigante tra tutti gli e-commerce Amazon.

Ed è proprio sulla riconoscibilità del logo, che la società – che ora vorrebbe essere percepita come un’azienda finanziaria-tecnologica – vuole scommettere: forte della popolarità di cui gode, l’azienda ha infatti annunciato che la parola MasterCard non sarà più presente sul logo. Quest’ultimo, che nel corso degli anni è stato interessato da alcune variazioni, è stato quindi sottoposto a un leggero restyling che lo hanno reso asciutto ed essenziale.

Una scelta, che è stata dettata dalla costante evoluzione che sta riguardando i metodi di pagamento. I clienti infatti tendono a pagare inserendo per lo più le specifiche del pagamento, motivo per cui il termine “card” potrebbe risultare fuori dall’ordinario utilizzo. E come sottolineato dalla stessa società: “Il Mastercard Symbol rappresenta MasterCard meglio di quanto potrebbe mai fare una parola e il design moderno e flessibile gli consentirà di funzionare senza soluzione di continuità nel panorama digitale”.

Un logo a rappresentanza di un’impresa anche senza la presenza di parole: è questo l’obiettivo a cui auspica MasterCard e che con il cambiamento, aspira a far parte della rosa di società identificate dalla semplice presenza del marchio di rappresentanza, come già avviene per Apple o Ferrari.

Perché MasterCard eliminerà il proprio nome dal logo