Esame di stato 2020: modalità di svolgimento e data

Nel corso di una videoconferenza, la ministra Azzolina ha fatto chiarezza su come e quando si svolgerà la maturità 2020

Arrivano finalmente nuovi dettagli su come si svolgerà l’esame di Stato 2020. Dopo una lunga attesa, infatti, il Ministro dell’Istruzione Azzolina ha fornito alcune indicazioni sulla data e sulle modalità di svolgimento della maturità 2020, un esame che, vista la contingenza del momento, resterà un “unicuum” nella storia della didattica del nostro Paese.

Come anticipato nei giorni passati, infatti, i maturandi si “giocheranno” tutto con un’orale da svolgersi in presenza e in “solitaria” (senza nessun altro ad assistere alla prova, fatta eccezione per presidente di commissione e commissari). Non ci saranno dunque, le prove scritte che, come affermato oggi dalla ministra Azzolina in teleconferenza, saranno “sostituite” nella valutazione finale dall’andamento degli studenti nel corso degli anni scolastici precedenti. Le novità di questo esame “sui generis”, però, non finiscono qui: non ci sarà spazio neanche per la tesina, ipotesi mai presa in considerazione a quanto pare.

Come si svolgerà l’esame di Stato 2020

Nel corso della videoconferenza, il Ministro dell’Istruzione ha anticipato quello che dovrebbe essere il contenuto dell’ordinanza per la maturità 2020 che verrà pubblicata sul sito del Ministero tra qualche giorno. Di fatto, viene ribaltato il “peso” della carriera scolastica con quello delle prove d’esame, in modo da privilegiare il curriculum pregresso degli studenti. Esattamente il contrario, dunque, di quanto accadeva negli anni passati.

La maturità 2020 prevede che l’andamento e i voti riportati nel triennio precedente la maturità (3°, 4° e 5° superiore, quindi) consentano di “guadagnare” fino a 60 crediti, così suddivisi: 12 crediti per il terzo anno, 13 crediti per il quarto anno e ben 35 crediti per il quinto anno della scuola superiore. La prova orale della maturità, invece, consentirà di guadagnare “solamente” 40 crediti. L’orale, spiega ancora la Azzolina, inizierà con la presentazione di un argomento a piacere da parte del maturando, mentre non sarà necessario realizzare alcuna tesina o percorso didattico. Nel corso della discussione, al candidato verranno poste domande sulle progettualità di alternanza scuola-lavoro e su Cittadinanza e Costituzione.

Come detto, l’esame verrà svolto in presenza, direttamente nell’istituto che si è frequentato. Per garantire il rispetto delle norme sanitarie e del distanziamento sociale, all’interno della classe potranno esserci solamente lo studente e la commissione d’esame.

Quando ci sarà la maturità 2020: le date

Nel corso della conferenza a distanza, il Ministro dell’Istruzione ha confermato anche la data dell’esame di Stato 2020. La prova orale prenderà il via il 17 giugno in tutta Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Esame di stato 2020: modalità di svolgimento e data