Sergio Mattarella si “ricandida”? Quanto guadagna il presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, concluderà il settennato tra otto mesi: tra le possibilità c'è il bis. Ma qual è lo stipendio di chi ricopre la carica più prestigiosa?

Sergio Mattarella è stato eletto presidente della Repubblica nel gennaio 2015, dopo le dimissioni del suo predecessore, Giorgio Napolitano. L’attuale Capo dello Stato vedrà scadere il suo mandato, della durata di 7 anni, tra otto mesi, a gennaio 2022. Sarebbe disposto a concedere il bis? Lui stesso, nell’ultima uscita pubblica, sembra aver fatto luce sul suo futuro.

Sergio Mattarella si “ricandida”? Le sue parole

Sergio Mattarella ha incontrato degli studenti dell’Istituto comprensivo Fiume Giallo-Scuola primaria Geronimo Stilton di Roma, e a loro ha raccontato cosa significhi essere presidente della Repubblica, spiegando di essersi “preoccupato” subito “dopo essere stato eletto” perché “sapevo quanto era impegnativo il compito”.

Il Capo dello Stato ha svelato quali sono state le due cose che lo hanno aiutato: degli “ottimi collaboratori“, ma “soprattutto il fatto che in Italia in base alla Costituzione non c’è un solo organo che decide ma le decisioni sono distribuite tra tanti organi”. Dopodiché, per la prima volta, ha dichiarato sostanzialmente che non accetterebbe un secondo settennato: “Il mio mandato termina tra otto mesi. Io sono vecchio, tra qualche mese potrò riposarmi”.

Quanto guadagna il presidente della Repubblica

Ma quanto guadagna un presidente della Repubblica? Lo stipendio annuale di Sergio Mattarella si aggira intorno ai 239 mila euro, ossia 18 mila e 300 euro mensili (calcolati su 13 mensilità). È stato lo stesso Mattarella, all’inizio del suo mandato, ad applicare per tutto il personale del Quirinale, attraverso un decreto firmato il 23 febbraio 2015, la legge che prevede un tetto massimo di 240 mila euro concessi ai dipendenti pubblici.

Importo praticamente analogo, come riportato dal Quirinale, per il suo predecessore, Giorgio Napolitano, che aveva ricevuto un’indennità di 239.181 euro lordi all’anno dal 2006 al 2015 (aveva infatti interrotto il suo secondo mandato).

Per quel che invece concerne la dotazione annuale alla presidente della Repubblica, si tratta di 224 milioni di euro. Una cifra già contenuta nel bilancio di previsione per il 2015, e confermata per l’intero triennio 2015-2017 e per il corrente 2021. Per il triennio 2021-2023, invece, si alza lievemente: 224 milioni 475 mila euro. Il budget serve, tra le altre cose, per le spese del personale (compresi gli addetti alla sicurezza), per la dotazione immobiliare e per la valorizzazione del patrimonio artistico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sergio Mattarella si “ricandida”? Quanto guadagna il presi...