Bonus universitari INPS: cos’è e come fare domanda

Il contributo economico viene assegnato agli studenti iscritti a università, conservatorio, accademia di belle arti e corsi post-laurea

Nel mare magnum di bonus e incentivi finanziati dal Governo nel periodo post-Covid fa capolino anche il bonus universitari. Con una circolare apposita, infatti, l’INPS fa sapere che presto gli studenti universitari potranno presentare domanda per ottenere un bonus economico per sostenere il loro percorso di studi. A differenza di quanto accade con le borse di studio garantite dalle aziende regionali per il diritto alla studio, il bonus università INPS potrà essere richiesto indipendentemente dal reddito familiare. I requisiti per il bonus universitari INPS, come vedremo tra poco, sono altri.

Che cos’è il bonus universitari dell’INPS

Il bonus università dell’INPS è un contributo in denaro, fino a 2.000 euro, che l’Istituto di previdenza erogherà a favore degli studenti iscritti presso una qualunque università italiana o Conservatori, Istituti musicali e Accademie di Belle Arti. Il bonus viene riconosciuto anche agli iscritti ai corsi post-laurea, anche se nella misura di 1.000 euro.

Come funziona il bonus universitari INPS

L’assegnazione del bonus da parte dell’INPS avverrà in base a una graduatoria stilata sulla base di due fattori: quello economico e quello di profitto. Ai richiedenti, infatti, verrà assegnato un punteggio frutto della somma del “coefficiente economico” familiare e della media ponderata dei voti.

Nello specifico, il coefficiente economico è così determinato:

  • ISEE inferiore a 8.000,00 euro: 14 punti;
  • ISEE da 8.000,01 a 16.000,00 euro: 11 punti;
  • ISEE da 16.000,01 a 24.000,00 euro: 9 punti;
  • ISEE da 24.000,01 a 32.000,00 euro: 6 punti;
  • ISEE da 32.000,01 a 40.000,00 euro: 4 punti;
  • ISEE superiore 40.000,00 euro: 2 punti.

All’ISEE, che potrà essere richiesto anche online sul sito INPS, andrà poi sommato il valore della media ponderata conseguita nel corso dell’anno accademico 2018/2019. Il valore ottenuto permetterà di determinare la propria posizione nella graduatoria.

Chi può fare domanda per il bonus universitari INPS

Per poter fare domanda per il bonus università INPS, come accennato, dovranno essere comunque rispettati dei requisiti. Prima di tutto, è necessario essere iscritto a un’università, un conservatorio, un’accademia di Belle arti o un istituto musicale italiano. Inoltre, lo studente deve essere in regola con gli esami (parametro sempre riferito all’anno accademico 2018/2019) e avere una media ponderata superiore ai 24/30 (oppure un voto di laurea superiore a 92/110 per chi è iscritto a un corso post-laurea).

Come fare domanda per il bonus universitari INPS

Per poter partecipare al bonus universitari INPS è necessario presentare domanda attraverso la piattaforma online realizzata dallo stesso Istituto di previdenza. I termini per la presentazione della domanda aprono il 27 gennaio, per chiudersi il 1 marzo 2021. Necessario, inoltre, possedere uno SPID personale, diventato l’unico metodo accettato dal sito INPS per accedere al proprio profilo personale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bonus universitari INPS: cos’è e come fare domanda