Prenotazione vaccino Covid Lombardia, come fare per chi ha tra i 65 e i 69 anni

Al via da lunedì 19 aprile, a partire dalle ore 8, la prenotazione del vaccino anti Covid anche per i cittadini lombardi di età compresa tra i 65 e i 69 anni

Al via da oggi lunedì 19 aprile, a partire dalle ore 8, la prenotazione del vaccino anti Covid anche per i cittadini lombardi di età compresa tra i 65 e i 69 anni.

Dopo un inizio particolarmente lento e difficoltoso, di fronte a una gestione pasticciata che ha portato al cambio di guardia al Welfare lombardo con l’addio di Giulio Gallera e l’arrivo di Letizia Moratti, ora anche la Lombardia sembra aver ingranato con il piano vaccini, anche se occupa ancora la parte bassa della classifica delle Regioni per numero di somministrazioni effettuate.

“La Lombardia ha avuto una partenza lenta, è vero, il primo milione di dosi lo abbiamo somministrato in 78 giorni” ammette Moratti, “ma il secondo milione di dosi in 28 giorni, quindi abbiamo avuto una fortissima accelerazione sul piano vaccinale”.

Ad oggi sono stati somministrati più di 2 milioni e 300mila vaccini e l’obiettivo, concordato con il commissario generale Figliuolo, è di arrivare a tendere a 144mila vaccini al giorno. “Questa settimana abbiamo ottenuto una media di 50mila vaccini al giorno, dalla prossima saliremo a 65-68mila al giorno per arrivare dalla settimana successiva fino a 100mila vaccini al giorno” annuncia Moratti.

Vaccino in Lombardia, le date per fasce d’età

Dal 7 aprile anche gli over 80 che non avevano ancora aderito alla campagna vaccinale hanno potuto prenotare direttamente online attraverso la nuova piattaforma dedicata. Tuttavia, a partire dalle ore 12:30 del 13 aprile la piattaforma di adesione alla campagna vaccinale non è più attiva.

I cittadini over 80 che non abbiano mai aderito alla campagna vaccinale tramite la piattaforma vaccinazionicovid.servizirl.it possono prenotare il proprio appuntamento per il vaccino attraverso la nuova piattaforma prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it.

I cittadini che rientrano nella fascia di età 75-79 (nati dal 1942 al 1946) possono prenotare l’appuntamento per il vaccino anti Covid-19 a partire dal 2 aprile, attraverso la piattaforma dedicata: prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it. Dall’8 aprile la piattaforma è aperta anche ai cittadini che rientrano nella fascia di età 70-74 (nati dal 1947 al 1951).

Dal 9 aprile la Regione ha aperto le prenotazioni anche alle persone in condizioni di elevata fragilità, non in carico alle strutture ospedaliere, o con grave disabilità.

Ricordiamo che i vaccini attualmente somministrati in Lombardia, come in tutta Italia, sono Pfizer/Cominarty, Moderna e AstraZeneca (che ora si chiama Vaxzevria), quest’ultimo adesso raccomandato per i soggetti di età superiore ai 60 anni (qui trovate le informazioni sulle reazioni avverse a ciascuno dei tre, secondo l’ultimo rapporto dell’AIFA).

È bene chiarire che un cittadino che non sia residente in Lombardia e che si trovi sul territorio lombardo non può ad oggi aderire alla campagna vaccinale. La Regione Lombardia sul suo sito assicura comunque che le modalità di prenotazione per i non residenti verranno comunicate presto.

Come prenotare il vaccino e come modificare l’appuntamento in caso di necessità

Oltre che attraverso il sito dedicato realizzato da Poste Italiane per la Regione Lombardia, è possibile prenotare anche tramite:

  • call center 800 894 545
  • Postamat
  • portalettere.

È possibile modificare l’appuntamento prenotato tramite la piattaforma online prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it o contattando il numero verde 800 894 545: in questo caso è necessario fornire i dati della tessera sanitaria, il codice fiscale, il numero di cellulare e l’id di adesione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Prenotazione vaccino Covid Lombardia, come fare per chi ha tra i 65 e ...