Dl Aiuti, bonus da 200 euro: a chi spetta e quando arriva

Il Presidente del Consiglio Draghi rivendica l'azione del Governo in conferenza stampa: "Misure eccezionale su carovita"

Via libera in Consiglio dei ministri al decreto aiuti: tra le novità più rilevanti, il  contributo una tantum di 200 euro per dipendenti, autonomi e pensionati con redditi fino ai 35mila euro.

Bonus da 200 euro, a chi spetta

Spetterà a 28 milioni di italiani, come ha spiegato il premier Mario Draghi, rivendicando come in questo modo “veniamo incontro alle esigenze esposte dai sindacati” che durante l’incontro di lunedì mattina hanno chiesto di tutelare il potere d’acquisto dei salari e delle pensioni. La misura vale oltre 6 miliardi e per finanziarla arriva un aumento dal 10 al 25% della tassa sugli extraprofitti (o meglio sul maggior valore aggiunto) delle imprese energetiche.

E quando arriva

er quanto riguarda i pensionati “non è difficile capire come il bonus verrà riconosciuto”. Sarà pagato direttamente dall’Inps e sarà caricato nel cedolino di luglio. I lavoratori dipendenti lo riceveranno in busta paga, nel mese di giugno o al più tardi a luglio, sarà erogato direttamente dai datori di lavoro che lo recupereranno al primo pagamento imposta. Ancora da definire le modalità per i lavoratori autonomi. 

Draghi: “Misure eccezionali su carovita”

“Nel clima di grandissima incertezza che c’è, il Governo fa il possibile per poter dare un senso di direzione, di vicinanza, a tutti gli italiani e le azioni, le decisioni di oggi rappresentano bene questa determinazione del governo. In un certo senso, è il senso del governo stesso”. Con queste parole ilPremier Mario Draghi ieri ha illustrato il decreto aiuti. “I provvedimenti di oggi affrontano il caro-vita, l’accelerazione dei prezzi dipende in larghissima misura dai prezzi dell’energia. E questo significa che si tratta di una situazione temporanea che va affrontata con strumenti eccezionali”.

Taglio accise fino a luglio, le novità

Oltre alla conferma del taglio di 30 centesimi delle accise sui carburanti, che durerà fino all’8 luglio e che si estende anche al metano, arriva poi uno sconto per gli abbonamenti ai trasporti: è dedicato in particolare agli studenti e ai lavoratori, fa sapere il ministro del Lavoro Orlando. Per le famiglie diventa retroattivo il bonus sociale per le bollette: eventuali pagamenti di somme eccedenti sarà automaticamente compensato in bolletta una volta presentato l’Isee.

Arrivano anche aiuti per gli affitti (100 milioni di euro al Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione) mentre per le imprese ci sarà un’estensione del credito di imposta per le energivore, ed arriva anche un fondo da circa 200 milioni di euro che erogherà aiuti a fondo perduto alle aziende con forti interscambi con le aree coinvolte nella guerra (Russia, Ucraina e Bielorussia). Avranno una ‘corsia rapida, grazie a una serie di semplificazioni, quelle che effettueranno investimenti oltre i 50 milioni di euro in produzioni strategiche.