Euro 2020, quanto può incidere la vittoria dell’Italia sulla Borsa

Alzare la coppa non sarebbe solo una festa dei tifosi, ma lo sarebbe anche per la Borsa: quanto e come può incidere un successo in una competizione calcistica

L’Italia è in finale di Euro 2020, competizione calcistica continentale rinviata di un anno a causa del Covid. La pandemia ha impedito l’accesso ai tifosi azzurri, che non potranno partire dal nostro Paese per raggiungere Londra, sede del match clou contro l’Inghilterra, dove impazza la variante Delta. Ma non si tratta di una semplice partita di calcio: secondo uno studio dell’agenzia Reuters, infatti, vincere Euro 2020 farebbe bene anche al mercato azionario. Quindi, alla Borsa. Ecco come.

Euro 2020, quanto può incidere la vittoria dell’Italia sulla Borsa: lo ‘storico’

L’agenzia Reuters ha analizzato il mercato azionario e ha sottolineato come l’8 giugno, pochi giorni prima dell’inizio di Euro 2020,  l’indice italiano FTSE MIB ha interrotto la sua ascesa sfiorando i 26 mila punti, tetto che non si raggiunge dall’ottobre 2008. L’indice londinese, FTSE1000, il 16 giugno ha toccato quota 7.216 punti, consolidandosi. Una vittoria, però, potrebbe spingere ancora.

È successo per esempio nel 2004, anno in cui la Grecia ha ospitato le Olimpiadi. Ma prima di quell’evento, ha trionfato in Portogallo, a Euro 2004, diventando per la prima volta campione d’Europa di calcio. In quell’occasione, l’indice della borsa di Atene ha sovraperformato l’Euro Stoxx 600. Sei mesi dopo quella vittoria, l’indice greco ha performato meglio di quello composto da 600 delle principali capitalizzazioni di mercato europee di oltre il 20%.

Stessa situazione in Spagna nel 2008 e nel 2012, quando a imporsi è stata appunto la Nazionale iberica: nel 2008 l’indice di Madrid è sceso di circa il 5% in meno dello Stoxx 600, all’alba della crisi economica; nel 2012, invece, il saldo è stato positivo di circa il 4%.

Nel 2016, quando a vincere è stato il Portogallo, lo ‘spread’ tra l’indice lusitano e Stoxx 600 è risultato positivo di circa il 5%. Andamento simile per Cac40 e Stoxx 600 nel 2000, quando a vincere era stata la Francia.

Euro 2020, quali sono le Borse ‘migliori’ della Final Four

L’Italia è arrivata in finale battendo la Spagna, mentre l’Inghilterra ha avuto ragione della Danimarca. Guardando alle Borse di questi quattro Paesi, ad aver ‘vinto’ è sicuramente il mercato azionario della Danimarca. Ha sorpreso tutti in campo, ma anche fuori: dall’inizio di Euro 2020, infatti, la Borsa di Copenaghen ha performato quasi il 5% in più rispetto a quella di Londra. Nei confronti di Milano, i punti percentuali sono stati 6, mentre rispetto a Madrid si è registrato un +8%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Euro 2020, quanto può incidere la vittoria dell’Italia sulla Bo...