Le 5 cose da fare per non ritrovarsi un salasso in bolletta a febbraio 2022

Quali sono le azioni che si possono mettere in pratica per evitare i rincari delle bollette di luce e gas a febbraio 2022. 

Le bollette di luce e gas per il primo trimestre 2022 sono state caratterizzate da aumenti record: il motivo principale è l’aumento del prezzo della materia prima, che ha avuto ripercussioni dirette sui costi finali in bolletta. 

Cosa si può fare per riuscire ad abbattere il salasso sulle utenze domestiche, soprattutto in un periodo dell’anno in cui il riscaldamento è praticamente sempre acceso e si trascorre molto tempo in casa? Vediamo di seguito 5 strategie che si possono mettere in pratica. 

Scopri le migliori offerte luce e gas per risparmiare

1. Passare al mercato libero 

Il mercato libero dell’energia e del gas naturale diventerà obbligatorio per tutti a partire dal 1° gennaio 2024: questo non significa che si debba per forza aspettare tale data prima di cambiare fornitore. 

Al contrario, quello attuale rappresenta un momento davvero propizio, in quanto:

  • i fornitore che operano nel mercato libero scelgono il prezzo di vendita di luce e gas;
  • considerato che il costo della materia prima è l’unica voce della bolletta di luce e gas sulla quale si può risparmiare, valutare le offerte degli operatori del mercato libero è una mossa conveniente

Per farlo, si consiglia di servirsi di un comparatore di tariffe con il quale sarà possibile conoscere il risparmio effettivo al quale si potrà andare incontro, attraverso l’inserimento dei propri dati di consumo reali. 

2. Attivare una tariffa con prezzo bloccato

Nel momento in cui si confrontano le varie offerte del mercato libero, ci si potrà rendere conto che non sono tutte uguali, ma che ci sono degli elementi che le accomunano e dai quali, spesso, dipende il risparmio. 

Vi rientra il prezzo bloccato della materia prima, per un periodo minimo di 12 mesi, ma che nel caso di alcune offerte si estende anche fino a 36 mesi. Qual è il motivo per il quale scegliere questo tipo di promozioni?

Attivare un’offerta a prezzo bloccato è un modo per tutelarsi contro tutti i possibili nuovi aumenti di prezzo che ci potranno essere nei mesi a seguire. 

Confronta le migliori offerte del mercato libero

3. Scegliere una promozione Dual Fuel

Un altro modo davvero molto efficace per riuscire a trovare l’offerta più conveniente tra tutte consiste nell’attivare una promozione di tipo Dual Fuel, ovvero con lo stesso fornitore. Ci sono diversi motivi per i quali conviene. 

Uno è molto semplice e consiste nel fatto che le bollette potranno essere consultate in un unico spazio digitale (ovvero l’area clienti del sito o l’applicazione dedicata) e ricevute insieme. Alcuni gestori optano direttamente per la bolletta unificata. 

Un altro motivo è legato alla presenza di sconti e promozioni esclusivi che sarà possibile ricevere soltanto se si deciderà di attivare questo genere di offerte. Anche in questo caso, basterà confrontare le migliori proposte disponibili sul mercato e trovare quella che si adatta meglio alle proprie esigenze di gestione. 

Scopri le migliori soluzioni di tipo Dual Fuel

4. Attivare la domiciliazione bancaria e la bolletta smart

Oltre al prezzo fisso e alla tariffa Dual Fuel, ci sono altri 2 parametri che oggi permettono di ridurre ancor di più il costo delle bollette luce e gas:

  1. la bolletta digitale (chiamata anche smart);
  2. l’addebito diretto sul proprio conto corrente

Oltre al fatto che molto spesso sono previsti degli sconti, scegliere queste due opzioni permette di poter accedere a diversi vantaggi. Nel caso della bolletta elettronica, che si potrà ricevere direttamente via mail, si rinuncerà al bollettino cartaceo. 

Lo stesso avverrà nel caso in cui si decidesse di addebitare le utenze domestiche direttamente sul proprio conto corrente: facendolo, in pratica, non si dovrà più pensare alla bolletta da pagare in quanto queste ultime saranno scalate direttamente dal conto. 

Basterà fare una breve analisi di tipo comparativo e mettendo insieme gli elementi citati fin qui – il prezzo bloccato, l’attivazione in modalità Dual Fuel, la domiciliazione bancaria e la bolletta elettronica – sarà possibile ottimizzare al massimo il risparmio, riuscendo a contrastare il salasso delle bollette

5. Cercare di ridurre i consumi

La riduzione dei consumi è una strategia classica, messa in atto un po’ da tutti nei momenti di maggiore difficoltà e nei periodi dell’anno in cui il costo delle bollette tende sempre a salite (quindi l’inverno). 

Ci sono tante piccole cose che si possono fare:

  • comparare lampadine a risparmio energetico;
  • sostituire, sfruttando i vari bonus statali, gli impianti di riscaldamento (la caldaia) e di raffreddamento (il condizionatore) presenti in casa, con dispositivi di ultima generazione, che favoriscono il risparmio energetico;
  • non coprire i termosifoni e non lasciarli accesi nei momenti che non si trascorrono in casa;
  • prestare attenzione alla manutenzione di caldaia e condizionatore.