Come annullare un pagamento PayPal

Scopri qual è la procedura da eseguire per annullare un pagamento su PayPal.

Tra i metodi di pagamento o ricezione denaro più sicuri attualmente disponibili c’è sicuramente PayPal. Sempre più persone dispongono di un account, e ogni giorno il servizio diventa più sicuro e comodo da usare, poiché accettato da moltissimi siti web.

Chi dispone di PayPal, infatti, non deve inserire alcun metodo di pagamento su siti che magari non conosce tanto bene: deve solamente accedere con le proprie credenziali PayPal, spesso l’email, liberandosi una volta per tutte dal temuto pericolo della clonazione della carta e tutte le seccature, o i danni, che ne derivano.

Cosa fare, però, se si vuole annullare un pagamento effettuato per errore, per motivi personali oppure in maniera non autorizzata? Ecco la procedura più veloce e sicura.

Come annullare un pagamento su PayPal

Hai bisogno di annullare un pagamento su PayPal? Puoi andare sulla tua sezione personale all’interno dell’account PayPal e utilizzare il link sulla parola “Annulla” seguendo poi la procedura indicata. Questa modalità è disponibile solo e unicamente in caso il destinatario non disponga di un conto PayPal oppure hai inviato il pagamento ad una mail non esatta.

  • Vai su “Cronologia” nel tuo account PayPal;
  • Clicca su “Annulla” accanto alla transazione;
  • Conferma la richiesta.

Se l’opzione di annullare il pagamento non è disponibile o non riesci a trovare il tasto Annulla, potresti dover contattare il destinatario e attendere fino a 30 giorni perché la transazione venga annullata.

Se invece il pagamento risulta completato, dovrai contattare il destinatario attraverso l’indirizzo email indicato per richiedere un rimborso. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, tu non riesca a contattare il destinatario, dovrai aprire una contestazione.

Nel caso di annullamento di un pagamento, l’importo ti sarà riaccreditato sul metodo di pagamento utilizzato entro 30 giorni dalla richiesta. Se hai pagato usando il conto bancario, troverai lì l’accredito, se invece hai usato il saldo PayPal, troverai il rimborso esattamente lì.

PayPal: cosa significa aprire una contestazione?

Aprire una contestazione su PayPal significa che nutri dubbi sulla qualità del prodotto ricevuto, oppure hai effettuato una transazione sbagliata. Il team di PayPal ti consiglia, prima di aprire una controversia, di contattare direttamente il venditore e trovare un accordo con lui. In questo modo si possono facilmente chiarire degli equivoci, e risolvere contestualmente i problemi relativi a un prodotto difettoso o ad un errore di transazione.

Puoi aprire una contestazione nel caso cui un prodotto per cui hai pagato attraverso PayPal non ti sia mai stato recapitato. Insomma, hai acquistato qualcosa e non lo hai mai ricevuto. Prima di aprire la contestazione, dovrai attendere almeno tre giorni a partire dalla transazione, e dare al venditore il tempo necessario perché la spedizione avvenga e abbia il tempo necessario per arrivare a casa tua. Puoi aprire una contestazione anche nel caso in cui il prodotto che hai ricevuto non sia per nulla conforme alla descrizione originale che ti ha fornito il venditore. In questo caso potresti comunque dover pagare le spese di reso, in base alla situazione specifica.

È possibile aprire una contestazione dal sito di PayPal, effettuando l’accesso. Non dovrai fare altro che andare sul Centro risoluzioni > Segnala un problema > Selezionare la transazione da contestare > Seguire le istruzioni a schermo.

Questa procedura vale anche se ritieni che la transazione che vedi nella tua Cronologia non sia stata effettuata da te. Puoi contestarla in qualsiasi momento entro 180 giorni dall’effettuazione della transazione.

Trasformare la contestazione PayPal in reclamo

Supponiamo che tu abbia aperto una contestazione con un venditore e non sia contento di come sta venendo risolta la situazione. Entro 20 giorni dalla contestazione, puoi avviare un reclamo. Il team di PayPal analizzerà la pratica e deciderà personalmente, prendendosi in carico l’attività per valutare caso per caso come procedere e a quale delle tue parti dare ragione. Una volta che la pratica viene chiusa da PayPal, non può più essere riaperta.

Se la contestazione non viene trasformata in reclamo entro il ventesimo giorno dalla sua apertura, la pratica verrà annullata e il venditore riceverà regolarmente il suo denaro.

PayPal è sicuro?

Tra i servizi base di PayPal c’è sicuramente la protezione degli acquisti, forse uno dei motivi principali per cui avviare un account. Questa garanzia tutela gli utenti anche nel caso in cui l’oggetto per cui si è pagato non venga mai ricevuto, oppure non corrisponda alla descrizione effettuata. La protezione degli acquisti è inoltre un servizio che tutela anche i venditori, garantendo sicurezza sulle transazioni in corso e aiutandoli a tutelarsi in caso di acquirenti con cattive intenzioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come annullare un pagamento PayPal