Arriva un nuovo modo per pagare le spese per la PA: come funziona

Novità importanti in arrivo per la Pubblica amministrazione e per tutti gli utenti Telepass. Cosa si può pagare e come, tutte le novità

Novità importanti in arrivo per la Pubblica amministrazione e per tutti gli utenti Telepass. Il colosso dei pagamenti nel settore auto e mobilità allarga infatti ancora i suoi servizi digitali e integra nella sua app Telepass Pay quella di pagoPA, il sistema dei pagamenti pubblici digitali che tantissimi italiani già usano.

Cos’è pagoPA e come si paga

PagoPa è la piattaforma dei pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione che consente di pagare in modo sicuro e trasparente qualsiasi avviso della PA, diminuendo costi e ritardi dei metodi di incasso tradizionali.

Con pagoPA si possono pagare avvisi di pagamento ricevuti dagli enti della PA centrale e locale, bollettini, tributi, tasse, utenze, rette, multe, quote associative, bolli, ecc., e consente inoltre i pagamenti verso altri soggetti, come le aziende a partecipazione pubblica e i gestori di pubblici servizi (qui l’approfondimento di QuiFinanza su cosa si può fare con pagoPA).

I vantaggi di pagoPa per i cittadini sono diversi. I pagamenti sono affidabili, efficienti e personalizzati, grazie alla possibilità di scegliere tra molteplici canali e strumenti di pagamento in base alle proprie abitudini, avendo la completa visibilità dei costi del servizio in totale trasparenza.

Inoltre, pagoPA aggiorna in automatico l’importo dovuto e assicura con immediatezza che l’ente abbia correttamente ricevuto il pagamento.

Cos’è Telepass Pay e cosa si può pagare

Telepass Pay è invece la piattaforma digitale per il pagamento, sicuro e veloce, di servizi integrati per la mobilità, senza l’uso del contante, utilizzando solo il proprio smartphone.

Tramite l’app, ad esempio, è possibile, senza contatti diretti e cashless, cioè senza scambio di denaro contante:

  • accedere ai parcheggi in struttura
  • fare il rifornimento del carburante
  • pagare il bollo auto
  • acquistare i biglietti per treni e traghetti
  • noleggiare veicoli elettrici
  • prenotare un lavaggio auto
  • ordinare prodotti in Autogrill e ritirarli nel pick up point dedicato.

Dopo la rivoluzione Telepass Pay per Use (paghi solo se usi l’auto, qui tuti i dettagli), Telepass Pay integra ora il servizio di pagamento degli importi dovuti alla Pubblica Amministrazione, come ad esempio Tari, multe, tasse universitarie e ticket sanitari, che dispongono di un codice identificativo IUV o di un QR code.

Come si pagano gli avvisi della PA con Telepass Pay

Come si fa a pagare? Basta aprire la app Telepass Pay, scansionare il QR code identificativo dell’avviso di pagamento o in alternativa digitare manualmente il codice avviso indicato e seguire le istruzioni per effettuare il pagamento. Alla fine dell’operazione, l’utente troverà la ricevuta di pagamento tra i suoi allegati all’interno dell’app.

“La mission di Telepass è facilitare la vita delle persone”, ha dichiarato Luca Daniele, CEO di Telepass Pay. “Nell’ottica di proseguire lo sviluppo della nostra piattaforma digitale di servizi integrati abbiamo scelto di aggiungere la possibilità di pagare le spese a favore della Pubblica Amministrazione attraverso il nuovo servizio pagoPA, per una digital experience facile ed intuitiva che garantisca, oltre che un risparmio di tempo, una modalità di pagamento più trasparente e immediata”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva un nuovo modo per pagare le spese per la PA: come funziona