Boom delle app che ci pagano per camminare: ecco come funzionano

Non solo per correre, ma anche per fare una passeggiata: ecco le app che pagano gli utenti per camminare

I giorni di festa spesso comportano grandi mangiate e fare attività fisica è più complicato rispetto al resto dell’anno, per via delle temperature più rigide e per la voglia di stare insieme ad amici e parenti, in assoluto relax. Dopo il pranzo di Natale, però, una bella passeggiata all’aria aperta può essere un’occasione non solo per aiutare la digestione, ma anche per guadagnare. Alcune app, infatti, pagano per camminare: ecco quali sono.

StepBet, guadagnare camminando

La prima app che permette di guadagnare semplicemente camminando è StepBet. Il meccanismo è semplice: portando a termine alcune sfide settimanali si può vincere una cifra messa in palio dall’app. Basterà camminare e fare esercizi, provando a migliorare giorno dopo giorno.

Runtopia e la moneta virtuale

Un’altra app che consente di guadagnare stando all’aria aperta è Runtopia che, grazie al Gps del telefono, archivia i dati di ogni corsa (dalla distanza alla velocità) e converte ogni passo in Sports Coin, una moneta virtuale che può essere usata per acquistare attrezzatura sportiva.

Virtuoso, l’app tutta italiana

Virtuoso è un’app sviluppata in Italia: più ci si allena, più si otterranno buoni sconto. I traguardi da raggiungere sono vari, si va dal numero di passi alle ore di attività fisica (ma anche di sonno). Insomma, un modo assai incentivante di prendersi cura di se stessi.

WinWalk, gift card da Amazon a Netflix

Winwalk è una app che conta i passi fatti durante la giornata, sia quelli di una passeggiata sia quelli di una corsa. Il premio? Gift card da spendere su Amazon, Google Play, Netflix. Non serve nemmeno una mail per registrarsi, basta scaricare l’app e installarla: da lì in poi farà tutto lei (a proposito ecco, da Amazon ad Apple, quanto guadagnano le big al minuto).

Sweatcoin e Movecoin, quando l’allenamento paga

Le ultime due app sono Sweatcoin e Movecoin. La prima consente di guadagnare attraverso l’attività fisica svolta all’aperto, visto che è legata al Gps: ogni 1.000 passi si riceve uno Sweatcoin, ossia una valuta virtuale, che può essere spesa nello store online ufficiale dell’app per accessori, vestiti, smartphone e altri prodotti tech. C’è anche la possibilità di convertire gli Sweatcoin in moneta reale, trasferendo l’importo su Paypal.

Movecoin dà invece 10 centesimi virtuali per ogni km percorso a piedi o in bici (a proposito: Bonus bicicletta, cos’è e come funziona l’incentivo per la mobilità alternativa). La cifra accumulata può essere spesa in negozi convenzionati, ma anche in biglietti del bus o dei treni (in forma andando al lavoro: arriva l’autobus palestra), così come essere convertita in moneta reale, da accreditare su una carta prepagata.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Boom delle app che ci pagano per camminare: ecco come funzionano