Consigli utili per risparmiare soldi

Ecco alcuni utili consigli per risparmiare soldi sulla spesa e sulle bollette

Sempre più persone sono alla ricerca di consigli su come risparmiare per mettere da parte qualche soldo per le spese extra o per riuscire ad arrivare a fine mese senza l’ansia delle bollette in scadenza o della rata del mutuo. Quando le entrate sono limitate è indispensabile tenere sotto controllo le spese e affidarsi a qualche piccolo trucco per risparmiare sulla spesa e sulla gestione quotidiana di casa e famiglia e accumulare anche una somma di denaro per far fronte a imprevisti o da investire in un progetto importante.

Come risparmiare con obiettivi chiari e realistici

Imparare a risparmiare non è difficile, è però necessario avere le idee molto chiare su quello che si vuole realizzare con i soldi risparmiati. Risparmiare soldi per riuscire a far fronte alle spese familiari di cibo, bollette, affitto o mutuo, spese per le attività dei figli è diverso dal risparmio per avere denaro a disposizione da investire in altri progetti come un viaggio, l’acquisto di una casa, di un’automobile o di un corso di studi particolarmente costoso.

Avere ben presenti gli obiettivi consente di prendere la giusta direzione e non sperperare denaro inutilmente. Stabilita la finalità per cui si vogliono mettere da parte dei risparmi, bisogna comprendere se è realistica, seguendo il metodo S.M.A.R.T., ideato dallo psicologo statunitense Edwin Locke. Se un obiettivo è specifico, misurabile, attendibile, rilevante e temporizzabile, allora vuol dire che è realizzabile e ci si può mettere al lavoro per risparmiare.

Ovviamente, il risparmio varia da persona a persona, in base al reddito e al proprio stile di vita.

Per risparmiare è importante una pianificazione finanziaria

Non si può risparmiare senza una pianificazione finanziaria, che permette di monitorare le entrate e le uscite e fissare un tetto massimo per le spese e un obiettivo di risparmio. Si può cominciare con un obiettivo minimo a breve termine, risparmiando una piccola cifra a settimana, in questo modo è più facile conseguire il risultato. Anche 10 euro a settimana possono contribuire ad accumulare una piccola cifra da utilizzare per un imprevisto.

Alcune spese non possono essere evitate, soprattutto quelle relative all’abitazione, ai trasporti o per medicinali o eventuali finanziamenti in corso. Conoscere l’entità delle spese fisse permette di avere sotto controllo le proprie finanze e non trovarsi senza soldi per una rata o una tassa da pagare.

Può sembrare banale ma ogni giorno si può lavorare per mettere da parte qualche soldo, anche solo pochi centesimi. Conservare gli scontrini e le ricevute, dividendoli per categorie, permette di comprendere quali spese gravano maggiormente sul bilancio. Se sono attivi gli addebiti delle utenze tramite conto corrente, dalla sezione home banking è possibile già avere suddivise per categorie tutte le spese, comprese le ricariche telefoniche e i pagamenti effettuati con le carte. Alla fine del mese sarà ben chiaro quali spese incidono maggiormente sul bilancio e quali possono essere evitate.

Consigli per risparmiare ogni giorno sulla spesa alimentare

Una delle voci più pesanti del bilancio di qualsiasi famiglia è quella destinata ai consumi alimentari. Per risparmiare sul cibo non è necessario digiunare o morire di fame, basta solo seguire qualche piccolo accorgimento per tagliare via qualche spesa di troppo.

  • Prima di uscire a fare la spesa, è molto utile programmare i pasti di tutta la settimana, anche solo in maniera sommaria. Pianificando i pasti a casa, in ufficio o eventuali pranzi o cene fuori, non si rischia di comprare alimenti che non verranno consumati.
  • Evitare anche di farsi tentare da offerte o da confezioni di cibi pronti per non riempire il carrello della spesa di cibo spazzatura.
  • Tenere sempre presente anche che acquistare frutta e verdura già tagliata e confezionata fa salire inutilmente lo scontrino.
  • Fare la lista della spesa è un altro modo per acquistare solo lo stretto necessario e non portare a casa alimenti o prodotti superflui.
  • Entrare al supermercato con lo stomaco pieno aiuta a non cadere nella tentazione di svaligiare gli scaffali, comprando cibi che non sono necessari.
  • Quando si fa la spesa, calcolare a mente in modo approssimativo la cifra che si sta spendendo può servire a tenere sotto controllo lo scontrino.
  • Fare la spesa tenendo d’occhio sempre le offerte, gli sconti e le promozioni in corso, anche in supermercati diversi, permette di risparmiare parecchi soldi a fine mese.
  • Un altro modo per risparmiare sulla spesa destinata al cibo è quello di non mangiare in mensa o al bar sotto l’ufficio ma portarsi il pranzo da casa.
  • Naturalmente, vanno ridotte o eliminate del tutto anche le uscite a cena fuori.

Come risparmiare soldi sulle bollette

Anche la voce destinata alle utenze è una di quelle più consistenti nell’elenco delle spese familiari. Oggi il mercato è parzialmente liberalizzato e consente di scegliere il fornitore più conveniente.

  • Per risparmiare sulle bollette, la prima cosa da fare è proprio quella di confrontare le varie proposte e scegliere la più idonea alle proprie esigenze. Le offerte variano da una compagnia all’altra anche nel corso del tempo, per cui si può cambiare fornitore ogni volta che se ne trova uno con una tariffa migliore.
  • Non lasciare inserite le spine di dispositivi che non sono in funzione: computer, caricabatterie del cellulare, tv ed elettrodomestici che non si utilizzano.
  • Abbassare il termostato del riscaldamento anche solo di un grado consente di ottenere un risparmio considerevole a fine anno.
  • Controllare la chiusura degli infissi tappando eventuali spifferi contribuisce a tenere la casa più calda e con meno dispersione energetica.
  • Se la rete fissa del telefono non viene utilizzata, si può considerare l’idea di disdire il contratto e farne uno solo per la linea internet. Anche la scelta di quest’ultima va fatta tra le più convenienti sul mercato.
  • Se si passa molto tempo fuori casa e non si utilizza l’abbonamento alla pay tv, è inutile aspettare di avere tempo a disposizione, meglio disdire immediatamente.
  • Per risparmiare può essere utile anche valutare la possibilità di installare dei pannelli fotovoltaici, approfittando anche degli incentivi e delle agevolazioni fiscali dedicate.

Altri piccoli accorgimenti per risparmiare denaro

Le spese familiari non si riducono solo alla casa, al cibo e alle utenze, esistono altre voci che, sommate, contribuiscono a far salire il costo delle uscite. Le spese per la macchina o per i trasporti in genere, per l’abbigliamento, per il tempo libero e per i viaggi possono essere ridotte senza rinunciare a nessuna di esse.

  • Usare i mezzi pubblici invece della macchina tutte le volte in cui è possibile è un modo per risparmiare sulla benzina. Se la situazione lo consente, si può addirittura fare a meno dell’automobile e risparmiare anche su bollo, assicurazione, parcheggi e per la manutenzione.
  • Nel caso in cui l’auto sia indispensabile, si possono limitare i consumi mantenendo una modalità di guida attenta, evitando frenate brusche o accelerate frequenti. Per la benzina, vale lo stesso discorso fatto per i supermercati e le utenze: controllare il distributore più conveniente.
  • Per il tragitto casa-lavoro, ci si può organizzare con qualche collega e dividere le spese.
  • I biglietti di treni e aerei costano di meno fuori stagione e nei giorni infrasettimanali, segno che per risparmiare non si deve rinunciare a viaggiare ma semplicemente seguire alcuni accorgimenti.
  • Per acquistare vestiti e altri capi di abbigliamento, si può approfittare dei saldi o delle vendite promozionali, controllando anche le offerte on line.
  • Investire sulla qualità è un modo per assicurarsi la durata di un capo di abbigliamento o di un paio di scarpe e risparmiare nel corso degli anni.
  • Non acquistare qualcosa solo perché è in saldo, ma chiedersi sempre se serve effettivamente.
  • Non andare a fare shopping in un periodo di stress è un modo per evitare di fare acquisti di impulso e senza senso.
  • Per risparmiare sul biglietto del cinema e del teatro, meglio approfittare dei giorni infrasettimanali, quando costa meno. Informarsi anche su eventuali proiezioni gratuite o a biglietto ridotto in cineforum o arene all’aperto.
  • Per evitare spese superflue, è utile anche seguire la regola delle 48 ore: darsi un lasso di tempo per riflettere sull’acquisto che si intende fare. Se, trascorse le 48 ore, non si pensa più all’oggetto o servizio che si intende comprare, allora non vale la pena investirci denaro.

Come risparmiare con le regole del 50/30/20 e dei 5 euro

Infine, per risparmiare e mettere da parte qualche euro, indipendentemente dal reddito e dalle entrate, può servire seguire la regola del 50/30/20, ideata dalla senatrice Elizabeth Warren, docente di Diritto commerciale presso l’Università di Harvard.

In base a questa regola, bisogna suddividere il budget a disposizione destinando il 50% alle spese essenziali, come affitto e bollette, il 30% alle spese “discrezionali”, vale a dire quelle per lo shopping, per il cinema o per il ristorante, e il 20% ai risparmi o al pagamento dei debiti.

Si possono suddividere le proprie entrate già a inizio mese, lasciando a disposizione solo il 30% delle spese discrezionali. In questo modo, si riesce a mettere da parte una cifra variabile ma sicura.

Un altro modo per racimolare un buon gruzzoletto è quello di mettere da parte tutte le banconote da 5 euro. Si può decidere di conservarle in un salvadanaio o versarle sul conto corrente o su una carta prepagata: a fine anno ci si trova con una cifra in più da utilizzare secondo le proprie necessità.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Consigli utili per risparmiare soldi