Bonus carburante al via, a chi spetta il rimborso e come fare domanda

Bonus carburante autotrasportatori al via: dal 12 settembre sarà possibile fare domanda sulla piattaforma messa a disposizione dall’Agenzia delle Dogane

Sarà attiva dal 12 settembre 2022 la piattaforma per fare domanda per il bonus carburante autotrasportatori. I destinatari del beneficio hanno trenta giorni di tempo per accedere al credito d’imposta del 28 per cento delle spese sostenute, al netto dell’IVA, nel primo trimestre 2022 per l’acquisto di carburante.

Il bonus è stato previsto dal Decreto Aiuti, con lo stanziamento di 497 milioni di euro, e il credito d’imposta sarà attribuito fino al loro esaurimento in base all’ordine cronologico di presentazione delle richieste.

Bonus carburante, di cosa si tratta

Si tratta di un bonus previsto dal Decreto Aiuti per contrastare gli effetti economici che derivano dall’aumento dei prezzi del carburante.
Consiste in un credito d’imposta a favore degli autotrasportatori, per coprire il 28 delle spese sostenute nel primo trimestre del 2022, al netto dell’Iva, per l’acquisto di carburante impiegato su mezzi di categoria Euro 5 o superiore.
Il contributo è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite presentazione del modello F24 attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle entrate.

Bonus carburante, i requisiti

Il bonus copre in parte le spese sostenute da imprese del settore dell’autotrasporto di merci per conto terzi, relative al primo trimestre 2022 per il gasolio impiegato sui mezzi diesel di categoria euro 5 o superiore.

Per poter fare domanda per il credito d’imposta, le imprese devono:

  • avere sede legale o stabile organizzazione in Italia;
  • essere iscritte all’Albo nazionale degli autotrasportatori e al Registro elettronico nazionale per l’anno 2022 al momento della presentazione della domanda;
  • essere impegnate in attività di logistica e trasporto di merci per conto di terzi;
  • utilizzare veicoli di massa totale pari o superiore a 7,5 tonnellate con motori diesel di categoria Euro 5 o superiore.

La misura è cumulabile con altre agevolazioni dello stesso tipo, purché non venga superato il totale delle spese sostenute, e non concorre alla formazione di reddito d’impresa.

Bonus carburante, come fare domanda

È possibile presentare domanda per il bonus carburante autotrasportatori attraverso l’apposita piattaforma che sarà messa a disposizione dall’Agenzia delle Dogane a partire dal 12 settembre 2022 e per i 30 giorni successivi. Per accedere alla piattaforma sarà necessario utilizzare le credenziali di identità digitale SPID, CIE o CNS.

Il ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, finita la fase istruttoria, sulla base delle istanze pervenute all’Adm trasmette per via telematica all’Agenzia delle entrate l’elenco definitivo delle imprese ammesse a fruire dell’agevolazione e il relativo importo concesso. Da quel momento, trascorsi dieci giorni, i beneficiari potranno utilizzare la somma assegnata. Le Entrate, a loro volta, trasmetteranno allo stesso ministero l’elenco degli operatori che hanno utilizzato in compensazione il credito d’imposta, con i relativi importi.