“Ciao mamma”, ma è la nuova truffa su WhatsApp

L’ultima minaccia digitale arriva dall’Australia ed è già virale nel Regno Unito. A rischio anche l’Italia: difficile da riconoscere, ecco come difendersi

Il trend in forte crescita che riguarda il numero di vittime di questa nuova truffa ha indotto le autorità di diversi Paesi occidentali ad emanare delle note di allerta per mettere in guardia cittadini e famiglie. Gli ingredienti sono quelli classici, ormai conosciuti da tutti, eppure sono già decine di migliaia le persone cadute nella nuova trappola che i criminali informatici stanno facendo girare in tutti i continenti. Il mezzo per veicolarla? Quello più utilizzato sui cellulari di tutti, ossia WhatsApp.

È proprio la piattaforma di messaggistica più celebre al mondo lo strumento tramite cui il nuovo raggiro digitale denominato “Ciao mamma” sta entrando nelle case dei malcapitati. Infatti, con oltre 2 miliardi di utenti, WhatsApp si presta benissimo a questo genere di manovra illegale: non solo perché ad oggi è l’app più scaricata sugli smartphone a tutte le latitudini globali, ma anche per le caratteristiche che la rendono la numero uno, ossia l’istantaneità e la possibilità di poterla utilizzare con amici e parenti.

“Ciao mamma”, l’ultima truffa attuata tramite Whatsapp: come riconoscere il messaggio

Il primo Paese a segnalare l’estrema facilità con cui si sta diffondendo il nuovo tentativo di truffa è stato l’Australia. Negli ultimi giorni di agosto, la Australian Competition and Consumer Commission ha emesso un comunicato con l’intento specifico di informare i cittadini sulla nuova minaccia. Dopo aver elencato tutti i dettagli sulle modalità di difesa, il testo si concludeva con un forte avviso: “I truffatori non si fermano davanti a nulla per ottenere i vostri dati personali o i vostri soldi e questa particolare truffa è progettata per puntare dritto al vostro cuore”.

Nel giro di una settimana la truffa è sbarcata nel continente americano, per poi raggiungere quello europeo in un paio di giorni. In queste ore è il Regno Unito ad essere finito particolarmente nel mirino ed è da lì che arrivano le ultime notizie. Ad oggi la truffa sta circolando soltanto in lingua inglese, ma appare chiaro come sia molto semplice riproporla in italiano o in qualunque altra lingua, vista la banalità del messaggio di cui si compone.

Attenzione alle chat su WhatsApp: il messaggio “Ciao mamma” potrebbe essere una truffa

Come riportano i tabloid e i siti internet d’oltremanica, la truffa “Ciao mamma” (che in Gran Bretagna viene identificata con “Hi mum“) è spiazzante per la semplicità con cui viene attuata. Tutto parte da un messaggio inviato appunto su WhatsApp: “Hi mum, my phone Just broke. So you can delete the number and save this One”. In italiano verrebbe realizzato così: “Ciao mamma, ho rotto il cellulare e ho dovuto cambiare numero. Questo è quello nuovo, quindi salvalo e cancella l’altro”. Una comunicazione apparentemente inoffensiva e dai toni familiari, che però porta con sé sorprese assai spiacevoli.

Chi decide di rispondere, nei minuti successivi viene letteralmente bombardato da altri messaggi contenenti richieste di varia natura: tutti però hanno come fine ultimo quello di farsi inviare soldi su un conto corrente terzo. Dalla richiesta di accredito per fare rifornimento di carburante alla propria automobile, fino alla necessità di denaro perché “le credenziali del conto in banca sono andate perse assieme al vecchio numero”. Modalità che ricalcano quanto già visto in altre truffe circolate di recente.