Il mondo del lavoro? Un gioco da ragazzi

Dal 17 al 21 dicembre, al MIND – MILANO INNOVATION DISTRICT, torna Campus Party con il progetto Connect: 5 giorni di full immersion per 500 ragazzi del superiori per creare la start-up del futuro

“Prepararsi al mondo del lavoro? Un gioco da ragazzi”: segue alla lettera questo principio, il nuovo progetto di Campus Party, la community planetaria che si pone come obiettivo l’innovazione creativa attraverso la tecnologia ed è famosa per i suoi frequentatissimi camping “geek”. Si chiama Campus Party Connect ed è un evento di 5 giorni in cui verrà reinventato il concetto di alternanza scuola-lavoro e “accelerato” il dialogo tra imprese, giovani, famiglie e istituti di formazione.

In programma dal 17 al 21 dicembre al MIND – MILANO INNOVATION DISTRICT (vicino alla nuova Fiera di Rho-Pero), la manifestazione si rivolge a 500 studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori delle province di Milano, Monza Brianza e Lodi, per metterli alla prova nella creazione di una vera e propria impresa. I ragazzi, organizzati in squadre da 10, avranno a disposizione 40 ore (8 ore al giorno, dalle 9 alle 18, per 5 giorni) e il supporto di tutor qualificati – il progetto nasce con il sostegno della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi – per costruire la loro “azienda” passo dopo passo.

Nelle 5 giornate si passerà dall’ideazione della start-up all’analisi del mercato, dalla progettazione e sviluppo alle attività di comunicazione e marketing, per arrivare alla presentazione finale del progetto. Ma le squadre dovranno anche superare delle “sfide” quotidiane, lanciate da un personaggio simbolo e ispirate a temi di grande attualità: “Startupper – soluzioni per favorire la qualità del sonno”, “Chef – soluzioni per contrastare lo spreco alimentare”, “YouTuber – nuove tecnologie per la moda”, “Deejay – nuove idee per il mondo dell’entertainment” e “Atleta – soluzioni per il fitness connesse alla mobilità urbana”.

A supporto del processo creativo sono previste attività di apprendimento e scoperta, come talk, interviste, workshop, giochi di squadra, esperienze tecnologiche (VR, Augmented Reality, ecc) e interventi di alcuni speaker visionari. E, a completamento del percorso, dopo la fine di Campus Party Connect, i team trascorreranno un giorno nelle aziende partner del progetto. Perché: “Giocando (bene) si impara il business”.

Main Partner dell’evento saranno Gi Group, la prima multinazionale italiana del lavoro, nonché leader a livello mondiale nei servizi dedicati allo sviluppo del mercato del lavoro, e Italiaonline, la prima internet company italiana, leader nel mercato della pubblicità digitale per grandi Clienti e servizi di marketing locale.

Il mondo del lavoro? Un gioco da ragazzi