Duplicato passaporto: ricordiamoci di costi e tempi

Dai documenti necessari ai pagamenti da effettuare: tutto ciò di cui abbiamo bisogno per la richiesta del passaporto

Ecco l’iter completo per ottenere un passaporto per la prima volta o un duplicato. Dall’elenco dei documenti ai pagamenti da effettuare.

Una volta ottenuto il proprio passaporto, capita spesso di dimenticarsene fino al momento del bisogno, a poche settimane dalla partenza prevista magari. È consigliabile invece controllare in anticipo lo stato del documento, così da appurare che non sia scaduto ad esempio.

Ci si potrebbe inoltre trovare nella condizione di dover fare richiesta di un duplicato presso gli appositi uffici. Un’eventualità legata a delle specifiche condizioni:

  • Il documento è stato smarrito o rubato
  • Il documento presenta uno stato d’avanzato deterioramento
  • Le pagine del documento sono ormai terminate, prima della sua naturale scadenza

Nel caso di smarrimento o furto, sarà necessario presentare non solo la richiesta per un nuovo passaporto, bensì anche la relativa denuncia. Negli altri due casi indicati invece si dovrà mostrare agli uffici competenti il precedente passaporto, che verrà poi sostituito.

È bene sapere che la modulistica necessaria resta invariata, a seconda che si stia facendo richiesta per un passaporto per la prima volta o si desideri ottenerne un duplicato. Ecco cosa presentare presso gli uffici competenti:

  • La domanda, un documento di dichiarazione sostitutiva che è possibile scaricare sul sito della Polizia di Stato
  • Un documento di riconoscimento in corso di validità
  • Due fototessere identiche e realizzate in tempi recenti. Necessario uno sfondo bianco e un formato adatto per fototessere
  • Un contrassegno telematico da 40.29 euro
  • La ricevuta del versamento di 42.50 euro, effettuato attraverso bollettino postale al conto corrente n. 67422808. L’intestazione dovrà essere: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro. La causale invece dovrà essere: “Importo per il rilascio del passaporto elettronico”
  • La ricevuta ottenuta dopo la registrazione presso il sito Agenda Passaporto
  • Il precedente passaporto, nel caso sia necessario un duplicato

Qualora la richiesta di duplicato sia per genitore con figlio minore al seguito, sarà necessaria l’autorizzazione firmata dell’altro genitore.

Oltre che in Comune, sarà possibile presentare la documentazione necessaria anche presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza o i Carabinieri. Soltanto negli ultimi due casi però sarà possibile prendere le impronte digitali. Un passaggio necessario, che dovrà essere effettuato in un secondo momento qualora si sia scelto di rivolgersi presso il Comune di residenza.

Non c’è infine certezza sui tempi. Affidarsi alla burocrazia italiana può sempre rappresentare un rischio. Per questo motivo provare a ottenere il rinnovo del proprio passaporto a breve distanza da un viaggio programmato vuol dire quasi certamente restare delusi. Si consiglia invece di rivolgersi agli appositi uffici in periodi dell’anno notoriamente poco turistici, ovvero non estivi.

Duplicato passaporto: ricordiamoci di costi e tempi