Premiati i migliori vini italiani al mondo: quali sono e quanto costano

Tra i primi 10 migliori vini al mondo ci sono 3 etichette italiane: hanno conquistato a pieno titolo un posto nella classifica Top 100 by Wine Spectator 2022

Tra i primi 10 migliori vini al mondo ci sono 3 etichette italiane: hanno conquistato a pieno titolo un posto nella Top 100 by Wine Spectator 2022, una delle classifiche più prestigiose per chi opera nel settore.

I migliori vini al mondo: la classifica Wine Spectator 2022

Come ogni anno Wine Spectator premia i migliori vini al mondo basandosi su una serie di requisiti e qualità. Quest’anno la classifica ha voluto fornire “un quadro dell’anno nel vino”, si legge nel comunicato stampa, tenendo conto delle nuove uscite, delle migliori annate nelle regioni chiave di tutto il mondo e delle tendenze nuove ed emergenti nel settore (qui quanto vale, in termini di export, per il nostro Paese).

Per individuare i migliori, sono stati recensiti più di 8.800 vini nell’ultimo anno. Quasi il 60% delle etichette valutate ha raggiunto 90 punti o più. Una volta scelti i più validi, sono stati poi selezionati i “Top 100” sulla base di:

  • qualità del vino (basata sul punteggio);
  • valore della bottiglia (ovvero il prezzo);
  • disponibilità (si è cioè tenuto conto solo di bottiglie prodotte o importate negli Stati Uniti);
  • storia dietro i vini.

Tra i migliori 100 ci sono aziende vinicole che si sono guadagnate l’onore per la prima volta, altri vini invece hanno confermato la loro presenza. Il punteggio medio ottenuto (che assicurato un posto in classifica) è di 93 punti, il prezzo medio dei vini premiati 63 dollari (poco più di 60 euro a bottiglia). Solo 17 vini costano 100 dollari o più (quindi più di 95 euro), mentre oltre la metà dei vini ha un prezzo inferiore a 50 dollari, ovvero meno di 50 euro (alcuni, 29 dei premiati, costano 25 dollari – circa 24 euro – o anche meno).

I migliori vini italiani al mondo

In vetta alla classifica dei 100 migliori vini al mondo non c’è il Cabernet Sauvignon Oakville Double Diamond 2019 di Schrader Cellars, in Napa Valley (prezzo 80 dollari a bottiglia).

Al secondo posto della classifica, invece, troviamo il primo vino italiano, ovvero il Brunello di Montalcino Riserva 2016 di Fattoria dei Barbi, storico marchio che produce Brunello dal 1892. In America una bottiglia non costa meno di 130 dollari (più di 125 euro), ma in Italia è possibile acquistarlo a metà prezzo.

Su Amazon a 145 euro è venduta la versione Magnum da 1,5 L con cassetta.

In quinta posizione un altro vino italiano, il Tignanello 2019, super Tuscan della cantina Marchesi Antinori, venduto al prezzo di 145 dollari (in Italia il prezzo oscilla intorno ai 140 euro).

Infine, all’ottavo posto, troviamo il Saffredi 2019 di Fattoria Le Pupille, venduto al prezzo di 123 euro.

Rispetto all’anno scorso l’Italia guadagna quindi posizioni: nel 2022 i vini premiati dalla Top 100 by Wine Spectator erano infatti stati due. In particolare, il Brunello di Montalcino 2016 “Le Chiuse” aveva conquistati la posizione numero 5 e il Barolo Bricco Boschis 2016 Cavallotto si era aggiudicato la posizione numero 8 (qui invece la bottiglia di vino, italiana, venduta a un prezzo record).

Di seguito, invece, la classifica dei migliori 10 vini al mondo completa:

  1. Schrader Cellars: Cabernet Sauvignon Oakville Double Diamond 2019
  2. Fattoria dei Barbi: Brunello di Montalcino Riserva 2016
  3. HdV: Chardonnay Napa Valley Hyde Vineyard 2019
  4. Château Talbot: Saint-Julien 2019
  5. Antinori: Toscana Tignanello 2019
  6. Robert Mondavi: Cabernet Sauvignon Oakville The Estates 2019
  7. Château de Beaucastel: Châteauneuf-du-Pape 2019
  8. Fattoria Le Pupille: Toscana Saffredi 2019
  9. Quilceda Creek – Cabernet Sauvignon Columbia Valley 2018
  10. Louis Roederer – Brut Champagne Cristal 2014