Bonus pedaggi autostradali, ultimi giorni per la domanda: a chi spetta

Mancano pochi giorni per prenotare le domande del bonus pedaggi autostradali, la riduzione dei pedaggi 2021 per il settore dell’autotrasporto.

Mancano pochi giorni per prenotare le domande del bonus pedaggi autostradali per il settore dell’autotrasporto.

Da lunedì 6 giugno è aperta la procedura per i transiti effettuati nell’anno 2021: fino alle ore 14.00 del 12 giugno 2022 è possibile prenotarsi per richiedere gli sconti destinati alle imprese che esercitano attività di autotrasporto di cose per conto di terzi, ma possono beneficiarne anche le cooperative, i consorzi, le società consortili e i raggruppamenti che svolgono la stessa attività. Gli sconti variano in base ai tipi di mezzi usati e al fatturato.

Bonus pedaggi autotrasporto, cos’è

Ogni anno chi lavora nel settore dell’autotrasporto e “attraversa i caselli autostradali” ha diritto ad una riduzione dei pedaggi autostradali in percentuale variabile da 1 a 13% a seconda dei tipi di mezzi usati e del proprio fatturato. La riduzione è commisurata al valore delle fatture ricevute da ciascuna delle società che gestisce i sistemi di pagamento differito dei pedaggi nell’anno relative ai soli pedaggi autostradali. In nessun caso la riduzione può essere superiore al 13% del valore del fatturato annuo.

Ciascuna impresa che effettua trasporti in conto proprio e ha diritto al rimborso, deve aver sostenuto costi per pedaggi autostradali per il 2021 di almeno 200.000 euro.

Per il 2022 lo sconto vale in relazione ai transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021, effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità, adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose e che appartengono a specifiche classi ecologiche.

Bonus pedaggi autotrasporto, a chi spetta

Il bonus può essere richiesto dai soggetti che, alla data del 31 dicembre 2020 e nel corso dell’anno 2021 presentavano i seguenti requisiti:

  • in qualità di imprese, risultavano iscritte all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi. Coloro che si sono iscritti successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per i viaggi effettuati dopo la data di tale iscrizione;
  • in qualità di cooperative, consorzi o società consortili, aventi nell’oggetto l’attività di autotrasporto, risultavano iscritti al predetto Albo nazionale degli autotrasportatori. Coloro che si sono iscritti successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per i viaggi effettuati dopo la data di tale iscrizione;
  • quali imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi oppure quali raggruppamenti aventi sede in uno dei Paesi dell’Unione Europea risultavano titolari di licenza comunitaria rilasciata ai sensi del regolamento CE n. 1072/2009 del 21 ottobre 2009. I titolari delle licenze previste successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per viaggi effettuati dopo la data di rilascio di tali licenze;
  • come imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in Italia esercenti attività di autotrasporto in conto proprio risultavano titolari di licenza in conto proprio di cui all’articolo 32 della Legge 6 giugno 1974, n. 298. I titolari delle licenze previste successivamente al 1° gennaio 2021, possono richiedere le riduzioni soltanto per viaggi effettuati dopo la data di rilascio di tali licenze;
  • quali imprese oppure quali raggruppamenti aventi sede in altro Paese dell’Unione Europea, esercitavano l’attività di autotrasporto in conto proprio.

Bonus pedaggi autotrasporto, quando spetta

La riduzione dei costi sostenuti per i pedaggi autostradali vale per i transiti effettuati a partire dal 1° gennaio 2021 e fino al 31 dicembre 2021:

  • effettuati con veicoli, posseduti a titolo di proprietà o disponibilità;
  • adibiti a svolgere servizi di autotrasporto di cose.

Inoltre i veicoli:

  • devono appartenere alla classe ecologica Euro IV, Euro V, Euro VI o superiore;
  • devono avere l’alimentazione alternativa o elettrica.

Per il calcolo del pedaggio, i veicoli devono rientrare nelle classi:

  • B, 3, 4 o 5 se basato sul numero degli assi e della sagoma dei veicoli stessi;
  • 2, 3 o 4, se volumetrico.

Bonus autotrasporti, quanto vale

La delibera MIMS del 10 maggio specifica i valori per il calcolo della riduzione relativa ai transiti del 2021:

  • per gli aventi diritto con un fatturato tra i 200.000 e i 400.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 5. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 1;
  • nel caso di aventi diritto con un fatturato tra i 400.001 e i 1.200.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 7. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 2;
  • per gli aventi diritto con un fatturato tra i 1.200.001 e i 2.500.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 9. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 3;
  • nel caso di aventi diritto con un fatturato tra i 2.500.001 e i 5.000.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 75. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 5;
  • per gli aventi diritto con un fatturato superiore ai 5.000.000 euro, per i veicoli di classe Euro V o superiore, la percentuale di riduzione è 13. Per i veicoli di classe Euro IV, la percentuale di riduzione è pari a 6.

Bonus pedaggi autostradali, come fare domanda

La domanda va presentata esclusivamente in via telematica attraverso l’applicativo pedaggi sul sito dell’Albo nazionale degli Autotrasportatori e si articola in due fasi:

  • la prenotazione della domanda dalle ore 9.00 del 6 giugno fino alle ore 14.00 del 12 giugno 2022 (le prenotazioni effettuate oltre tale termine saranno inammissibili);
  • l’inserimento dei dati con la conseguente presentazione della stessa, con le seguenti tempistiche dalle ore 9.00 di lunedì 27 giugno fino alle ore 14.00 di venerdì 22 luglio.